I Gruppi di Parola ed Ascolto per i genitori

di

I gruppi di parola ed ascolto

I gruppi di parola ed ascolto rivolti ai genitori di figli in età adolescenziale, che sono iniziati il 14 dicembre 2023 e proseguiranno con cadenza quindicinale fino a giugno 2024, stanno rappresentando un momento di incontro e di dialogo in cui ognuno può condividere i propri vissuti e le proprie esperienze nelle relazioni con i propri figli.

Lo spazio sta diventando un’occasione per rielaborare le difficoltà che i genitori possono incontrare nella fase evolutiva adolescenziale così da superare la solitudine che connota i vissuti di crisi e di fatica di ciascuna famiglia e cercare di riattivare le risorse presenti a livello genitoriale.

All’interno di un incontro in particolare è stata letta una storia che rispecchia i vissuti sperimentati dalle famiglie che vivono la fase adolescenziale dei figli e in cui la maggior parte dei genitori infatti si è ritrovata. La storia parla di un giovane ramo di un grande albero che in una particolare fase della sua vita si trova a vivere un grande cambiamento e la preoccupazione e la paura lo spingono a mettersi in cammino alla ricerca delle sue foglie che pensava di aver perso.

“C’era una volta un giovane ramo di un grande albero. Era nato in primavera fra il tepore dell’aria e il canto degli uccelli. In mezzo all’aria, alle lunghe giornate estive, al sole caldo, alle notti frizzanti, trascorse i suoi primi mesi di vita. Era felice: aveva foglie bellissime e, poi, erano sopraggiunti fiori colorati ad adornarlo e, dopo ancora, grandi frutti succosi di cui tutti gli uccelli del cielo potevano nutrirsi.

Ma un giorno cominciò a sentirsi stanco: era settembre… I frutti si staccarono, le foglie cominciarono a cambiare colore, divenivano sempre più pallide… Venne la pioggia, e poi l’aria fredda, il ramo si sentiva sempre peggio; non capiva cosa stesse succedendo. Si trovò spoglio, infreddolito, completamente solo…

Rimase qualche tempo così fin quando non capì che non poteva far altro che mettersi a cercare i suoi fiori, le sue foglie, i suoi frutti, per poter di nuovo stare insieme a loro. Dopo varie vicissitudini e vari tentativi di ritrovare le sue foglie, il ramo fa un incontro particolare e molto significativo.

…Uno gnomo passo di lì.

Al vedere quel ramo così spoglio e indebolito dalle intemperie e dal freddo, lo gnomo si fermò, e, un po’ preoccupato, chiese all’albero cosa stesse succedendo. Il ramo gli raccontò tutta la sua storia. Lo gnomo stette con lui. Si fermò nel suo silenzio, lo ascoltò, sentì il suo dolore..  Allora il ramo parlò ancora e disse: “Mi è sembrato di chiudere gli occhi, e dopo averli riaperti, non ho più trovato le mie foglie, non sono stato più capace di vederle.”

I Gruppi di Parola ed Ascolto: le varie sfaccettature del mondo emotivo

Come frequentemente avviene, anche in questo caso il mondo della natura ci aiuta a comprendere le varie sfaccettature del mondo emotivo e a restituire il senso prezioso delle relazioni familiari. Come ogni seme infatti porta in sé le potenzialità necessarie per diventare un grande albero e accetta con fiducia il buio del sottosuolo in attesa di farsi bosco, così nell’essere umano si celano risorse che attendono di essere svelate per portare a compimento l’unicità di ognuno. Avere a cuore e prendersi cura di queste risorse permette di attivare sguardi nuovi capaci di risvegliare potenzialità di salute e di crescita sana. Sollecitare processi di resilienza attraverso incontri significativi contribuisce a risvegliare la linfa fertile e vitale della persona e orientarla verso la realizzazione di un benessere personale, familiare e comunitario.

Gli autori dell’articolo sono i conduttori del Gruppo: la Dott.ssa Angela Cippitelli e il Dott. Francesco De Angelis, psicologi.

gruppi di parola e ascolto

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Al teatro Lauro Rossi di Macerata, storie di rinascita

di

Nell’ambito dell’azione T.E.L.A, il laboratorio di narrazione emotiva per ragazzi adolescenti rappresenta lo spazio e il tempo di riflessione e condivisone della...

DIGITAL MINDS? Il 1^ progetto con un punto interrogativo!

di

  Niente paura, nessun quesito irrisolto, il progetto è stato bene ponderato, nulla è affidato al caso, “DIGITAL MINDS?” ingloba tutte le...

Gruppi di parola e ascolto per figli adolescenti

di

Giovedì 18 dicembre si è svolto il primo incontro del Gruppo di Parola e Ascolto pensato per i genitori con figli in...