0-6 in festa a Sant’Omobono!

di

FESTA delle famiglie con bambini-e 0- 6 ANNI IN VALLE IMAGNA

Il 28 maggio sul percorso vita di Sant’Omobono Terme si è svolta la festa per i bambini dagli 0 ai 6 anni.
Una festa voluta e organizzata dai servizi per l’infanzia della valle, nata su proposta e con il coordinamento del centro famiglia Il Carpino.
L’evento nasce dal desiderio di vivere un momento di condivisione, di gioco e anche di riscatto dopo tutte le restrizioni che, per la pandemia, sono state imposte ai piccoli utenti dei servizi.
La fascia dei piccoli è stata fortemente penalizzata negli ultimi due anni e la proposta di questo momento condiviso di gioco è stata accolta favorevolmente dai responsabili dei vari servizi.
Sono stati messi in campo oltre all’Azienda Consortile, la Comunità Montana, il referente del percorso vita, la sportiva di atletica di Sant’ Omobono per la manutenzione del percorso, la CRI di Sant’Omobono e gli alpini che hanno collaborato nel giorno della festa.
Il pomeriggio di giochi è stato pensato per tutte le fasce di età dagli 0 ai 6 e sul percorso si sviluppavano una serie di attività, elencate con disegno nel passaporto che veniva dato all’ingresso del percorso vita,dopo averlo personalizzato con il nome del bimbo, e sul quale dopo ogni attività svolta veniva timbrato il tassello di riferimento.
All’ inizio del percorso vita i bimbi potevano sperimentarsi in un’attività motoria con un percorso di equilibrio tra gli alberi e, complice il fiume, l’attraversamento attaccati ad una fune.
Proseguendo un’attività artistica permetteva ai bimbi di pitturare in verticale e a spruzzo, un’attività colorata e divertente con un piccolo oggetto da preparare.
Una grande area successiva accoglieva i più piccoli, un grande tappeto dove i bimbi potevano trovare materiali destrutturata da “assaggiare”, una zona neo mamme con la presenza dell’ostetrica del progetto Spazio neomamma e la bibliotecaria di Berbenno.
L’ultima attività in questo grande prato, uno spazio per i travasi con diversi materiali, semi, sabbia, segatura.
Per raggiungere l’attività musicale bisognava proseguire lungo il percorso vita, i bambini potevano suonare strumenti artigianali e preparare delle maracas per portarsi a casa un po’ di musica.
Per concludere dopo quest’ultima attività bisognava salire al centro famiglie dove i bimbi potevano preparare bombe di semi con i ragazzi delle Giovani Orme, associazione di giovani di Corna.
Proprio al Carpino veniva lasciato dai bimbi il loro”pezzo di legno” di presenza,l’oggetto che avevano preparato nel laboratorio di pittura, e che verrà utilizzato per preparare un quadro simbolico che ricordi la giornata di festa.
Il pomeriggio di festa è andato molto bene, ci ha aiutato anche il tempo, con un bel sole caldo e la perturbazione in preventivo che si è fatta sentire solo al termine della festa.
A conclusione qualche numero: 10 sono stati i servizi per l’infanzia di vario tipo che hanno partecipato all’organizzazione, i comuni dell Alta Valle Imagna, 125 i passaporti distribuiti, un numero non calcolabile di educatrici, maestre, mamme e papà che si sono messi a disposizione per la buona riuscita di questo bel momento.

Un grazie ad ognuno e al prossimo evento
Stefania Pozzi
Nido ‘C’era una volta’

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Ma chi glielo fa fare di dirmi di sì?”

di

Ogni tanto me lo chiedo ancora! Nonostante io sia ancora molto giovane, sono diversi anni che lavoro con gli adolescenti. E ogni...

“0 – 6 IN FESTA”

di

UNA FESTA AD ALMENNO SAN SALVATORE Sabato 14 maggio 2022 si è tenuta, presso il Parco di via Zuccala ad Almenno San...

Lavorare con gli adolescenti partendo dalla scuola

di

Chi lavora con gli adolescenti lo sa bene: per riuscire a stabilire una relazione con loro occorre prima di tutto saperli vedere...