Edugame: un quiz per fare conoscere ai giovani l’Agenda 2030

di

In queste settimane 100 studenti dei CEC delle scuole di Comunit-Azione si stanno sfidando sui 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU (SDGs). 20 domande a risposta multipla, 9 secondi di tempo per rispondere a ciascun quesito, uno smartphone e un presentatore che conduce il gioco. È l’edugame “L’ambiente è in gioco”, un quiz online pensato per favorire l’interazione e il coinvolgimento dei ragazzi, per farli discutere e confrontare, divertendosi, sullo sviluppo sostenibile. L’8 giugno prossimo i vincitori di ciascun CEC si incontreranno per la sfida finale. I premi sono offerti dal partner di progetto Novacoop: al primo classificato sarà donato un buono spesa da 25 euro, tutti riceveranno invece una webcam.

Queste le parole con cui Gianclaudio Santo della Cooperativa Educazione Progetto commenta il valore e l’originalità dell’iniziativa:

“Fin dalla sua nascita Comunit-Azione, tramite l’approccio educativo del service learning, ha sempre cercato di valorizzare le competenze e le risorse di cui gli adolescenti sono portatori come volano per il cambiamento e il miglioramento delle scuole e degli spazi urbani. Lo ha fatto raccogliendo la sfida del protagonismo e del cambiamento tramite i cantieri di cittadinanza e le tante iniziative che hanno cambiato in qualche modo il volto delle 21 scuole e delle 7 città partner.

Allo stesso modo, i 17 Obiettivi dell’Agenda 2030, a livello globale, mirano a realizzare dei progressi in relazione alle grandi sfide che il mondo si trova attualmente a dover affrontare: sviluppo sostenibile, accesso all’istruzione, cambiamenti climatici, uguaglianza di genere…

Ecco che in questa cornice avviene l’incontro tra gli studenti e le studentesse di Comunit-Azione e i 17 SDGs, tra locale e globale, nella consapevolezza che qualsiasi obiettivo – grande o piccolo che sia – possiamo raggiungerlo soltanto con l’aiuto dei i ragazzi che abbiamo incontrato durante il lungo percorso del progetto, con i loro genitori, i loro insegnanti, i loro amici, le loro comunità.

Per questo proponiamo l’edugame “L’ambiente è in gioco” come un’occasione di apprendimento offerta agli adolescenti per conoscere e promuovere, attraverso il gioco e l’aggregazione, l’importanza dei 17 Obiettivi per il futuro delle nostre città  e la sfida per il cambiamento che propongono.

In un quiz mozzafiato, i ragazzi potranno pensare alle azioni che tutti noi possiamo compiere per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi, ricordare che anche dei piccoli passi possono portare a grandi progressi, e soffermarsi su quali possono essere gli step da compiere per migliorare la vita di tutti e creare un mondo migliore sia per il presente sia per il futuro.”

*Le foto sono state scattate nel CEC di Settimo Torinese

Regioni

Ti potrebbe interessare

I nostri ragazzi pensano in grande

di

di Daniele Angius, educatore nelle scuole di La Loggia Primo incontro in classe. Iniziamo leggendo l’articolo 12 della Convenzione ONU sui diritti...

Facciamo un patto?

di

“È importante che ciascuno – studente, educatore, tutor, genitore, Comune – si prenda in carico la buona riuscita del progetto” ci dice...

Due anni di CEC: facciamo un bilancio

di

Il post è a cura delle educatrici di Nichelino Ad oggi il Centro Educativo di Comunità – CEC non può essere più...