Il Centro Tau riparte con Estatau 2020

di

Al Centro Tau si parte con Estatau 2020: anche se il timore ha sempre più argomenti abbiamo scelto la speranza per illuminare il futuro.

Le parole chiave sono responsabilità e rischio.

Responsabilità verso i nostri bambini e giovani, ma anche verso le loro famiglie. Responsabilità nei confronti della nostra comunità educante e dunque nei confronti del nostro territorio.

Abbiamo a cuore il percorso dei bambini e dei ragazzi già così accidentato durante i mesi del lockdown: nonostante la difficoltà nell’applicare le normative vigenti abbiamo messo in campo tutte le forze necessarie per farlo.

Ritorniamo a fare attività insieme, in piccoli gruppi e nel rispetto delle norme anti Covid-19.
Dieci fasce di età oltre 200 bambini, adolescenti e giovani si alterneranno nelle attività promosse per riconnetterci, ripensare insieme, vivere i mesi estivi e prepararci al prossimo anno scolastico.

L’obiettivo è dare senso presenza. Ritornare finalmente a guardare negli occhi ciascun bambino e capire come sta, di cosa ha bisogno. Chiedere “come stai” e da lì ripartire cucendo un percorso educativo su misura che curi le ferite trasformandole in feritoie da dove far passare la luce. Un percorso educativo che li prepari al rientro a scuola. Coinvolgere i bambini ma anche la loro famiglie e tutta la comunità: illuminare le strade dando uno sguardo al futuro per inventare insieme nuovi percorsi.

La prima settimana che va dal 6 luglio al 10 luglio sarà dedicata all’incontro e alla condivisione di questo tempo che ci ha visto distanti ma vicini. Sarà una fase di contatti e riscoperta dove la protagonista sarà la parole: raccontare e raccontarsi, per rileggere questo tempo e risignificarlo.

Dal 16 luglio al 7 agosto riprenderanno i laboratori.

Dal 18 al 29 agosto il Centro Tau diventerà un Hub del 50° Giffoni Film Festival con le giurie +16, +18 e +13

Dal 31 agosto al 11 settembre ci prepareremo per il nuovo anno scolastico 2020-2021.

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Un modello per contrastare la povertà educativa: la riflessione dell’assessora Giovanna Marano

di

L’1 marzo si è svolto l’incontro del comitato di gestione del progetto Comunità Educante Evoluta Zisa Danisinni. Molti i temi trattati in...

Riflessioni sul fare comunità: trovare la strada giusta

di

Fare strada A volte solo in cammino si capisce la strada da fare. In realtà pensare di capirlo prima è impossibile. Così...

Una comunità con voce di bambino

di

L’avevamo deciso molto tempo fa, quando ci siamo chiesti il significato più poetico del nostro progetto. La prima azione concreta della Comunità...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK