Laboratori BLOOM AGAIN. Esperienze nuove e stimolanti

di

Nei primi mesi del 2022, grazie a un allentamento dell’emergenza sanitaria, sono riprese le attività dei laboratori del fine settimana per i bambini e i ragazzi con disabilità complessa organizzati dal Consiglio Regionale UICI nell’ambito del progetto “Bloom Again. Tutti i sensi hanno colore”.

Ogni laboratorio si svolge nel weekend ed offre un’opportunità più unica che rara ai partecipanti: trascorrere due giornate lontani dalla famiglia immersi in esperienze nuove e stimolanti, in un contesto protetto e calibrato sulle loro necessità. Lo scopo è quello di creare occasioni relazionali e motivazionali in grado di arricchire il bagaglio emotivo ed esperienziale.

I laboratori coinvolgono quindici bambini con disabilità visiva e altre difficoltà, più o meno gravi, in alcuni casi suddivisi in gruppi di affinità ai quali vengono proposte attività diversificate sulla base delle loro inclinazioni e possibilità.

Ogni weekend è caratterizzato da attività ricorrenti, come ad esempio i laboratori di cucina, di artigianato, di stimolazione basale, musicoterapia e acquaticità in piscina e da un’attività speciale che cambiando di volta in volta offre un’esperienza nuova e originale.

Le attività si svolgono presso la sede bresciana dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ma anche in località differenti che vengono raggiunte grazie al pullmino acquistato proprio nell’ambito del progetto stesso.

Tra le tante… in collaborazione con Legambiente, è stata organizzata un’escursione all’aperto durante la quale il gruppo si è occupato di piantare fiori e giovani alberi seguendo le fasi del lavoro e acquisendo alcune conoscenze di botanica. In un’altra occasione è stata organizzata una gita al Tempio Capitolino di Brescia e al suo museo dove i bambini e i ragazzi hanno esperito i resti archeologici, là conservati, attraverso il tatto, anche grazie a mappe in rilievo, modelli e miniature. Un’esperienza molto apprezzata e innovativa è stata quella dello yoga, organizzato con l’aiuto di un maestro specializzato nell’adattamento della disciplina yogica alle persone con gravi disabilità. Altrettanto riuscita è stata l’esperienza dei percorsi di orientamento, mobilità e autonomia organizzati nel tessuto urbano, che, partendo dalla scelta di un obiettivo da raggiungere (acquistare qualcosa, ottenere un’informazione, etc.), hanno messo in gioco tante piccole competenze che hanno stimolato la consapevolezza e accresciuto l’autostima e la capacità di relazione dei partecipanti.

Originali e stimolanti i “racconti tattili itineranti” per la città dove la “materia” (una scultura, un arredo urbano, un materiale di costruzione, un bassorilievo) è diventata l’incipit di un racconto storico o letterario che si è snodato attraverso gli stimoli offerti dal tatto e dalla fantasia.

Il carnevale ha creato poi l’occasione per svolgere alcuni semplici lavori di sartoria nella preparazione di maschere e costumi mentre la visita a una fattoria didattica ha fornito la possibilità di toccare con mano antichi utensili del lavoro agricolo e di sperimentare il lavoro di un tempo.

Foto di un momento di laboratorio di cucina: un bambino è infatti con le mani nella pasta sfoglia insieme all’operatrice

 

Foto di un momento dell’attività all’aperto: i bambini e gli operatori, seduti a terra e in cerchio lavorano la terra per piantare fiori e piccoli alberi

 

Foto dei bambini mentre riempiono di terra dei vasetti

 

Foto di alcune delle bambine partecipanti al laboratorio all’aperto mentre piantano un alberello
Foto della gita al Tempio Capitolino di Brescia dove bambini e ragazzi insieme agli operatori hanno potuto apprezzarne i resti

 

Foto di un bambino tra i resti del Tempio esplora con il tatto un’antica colonna

 

Foto durante l’attività di orientamento e mobilità nel tessuto urbano

 

Gruppo di bambini e ragazzi accompagnati mentre esplorano la città

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Lombardia. Un bus nove posti per i ragazzi con disabilità complessa e avvio del servizio di Intervento Precoce per i più piccoli

di

Inizio ottobre all’insegna delle novità per le azioni portate avanti dal Consiglio Regionale della Lombardia nell’ambito del progetto Bloom Again. Proprio in...

Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi Onlus: i Libri Tattili strumenti imprescindibili di integrazione precoce fra bambini ciechi e vedenti

di

Un percorso pensato esplicitamente per aiutare gli operatori dei campi estivi nella costruzione artigianale di piccole pubblicazioni tattili, da utilizzare come strumenti...

In Lombardia, corsi di Braille e tifloinformatica per una formazione più approfondita e mirata per la minorazione visiva.

di

Offrire una formazione più approfondita e mirata sugli strumenti dell’apprendimento specifici per la minorazione visiva attraverso corsi di Braille e tifloinformatica. Anche...