Una ludoteca museale nel Pio Monte della Misericordia

di

Luca Trapanese – presidente dell’associazione A Ruota Libera, il partner del progetto Arteteca che assicurerà la gestione della ludoteca museale di Napoli – fa un primo sopralluogo nei locali d’ingresso del Pio Monte della Misericordia, il palazzo seicentesco in cui ha sede un’istituzione caritatevole nata nel 1602 e più che mai attiva, nota nel mondo per la pinacoteca che accoglie, tra l’altro, “Le Sette Opere di Misericordia” di Michelangelo Merisi da Caravaggio.

C’è da immaginare e programmare il futuro di questi spazi, idearne funzionalità di apprendimento e di gioco pensate per bambini di età compresa dai 3 ai 6 anni: i destinatari principali del progetto, i protagonisti di un’innovazione educativa che non ha precedenti, almeno in Campania, nei siti d’arte e di archeologia. Da settembre 2018, gli spazi oggi destinati alla biglietteria e al bookshop verranno liberati, risistemati e dedicati ad accogliere la ludoteca museale nel Centro Storico di Napoli, proprio all’ingresso del sito, su via Tribunali.

Siamo nel cuore del Centro storico partenopeo, già riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, dove è più che mai evidente il paradosso incarnato dalla giustapposizione tra inestimabile bellezza e disagio sociale. La ludoteca Arteteca sarà quindi immediatamente visibile e fruibile, sia per i bambini più fragili del quartiere, sia per le classi della scuola dell’infanzia e primaria che partecipano alle iniziative di didattica museale, sia infine per i turisti che, numerosissimi, sono tornati a visitare Napoli e i suoi capolavori.

Quella del Pio Monte della Misericordia sarà una delle due ludoteche museali attivate grazie al progetto Arteteca; la seconda sorgerà in un contesto non metropolitano, con criticità parzialmente differenti, ma non meno significativo sul piano storico-artistico: il Museo dell’Antica Capua a Santa Maria Capua Vetere (CE). Le ludoteche coinvolgeranno, complessivamente, duecento bambini in 30 mesi, impegnandoli, sulla base di un Progetto Educativo Individualizzato, in laboratori di teatro, arte e manipolazione, motricità. La frequentazione sarà disponibile sei giorni su sette, per complessive 18 ore di attività settimanali.

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK