Piano Formativo Integrato 2018 – 2019: al via i corsi!

di

Sulla scorta delle esperienze positive degli ultimi anni è stato nuovamente predisposto il Piano Formativo Integrato, ovvero corsi e sessioni di formazione – rivolti a educatori, insegnanti, animatori – atti a rinforzare e implementare le competenze nella relazione educativa con i bambini fascia 0-6.

L’intero programma si sviluppa durante tutto l’anno scolastico a partire dalla fine di settembre e tratta diversi argomenti in relazione ai singoli corsi.

Dall’ importanza del ruolo genitoriale indipendentemente dalla struttura familiare di collocamento per l’ abbattimento di barriere di iperprotezione da parte degli adulti nei confronti dei bambini, alle varie metodologie di azione al fine di contrastare paure ed educarsi al rischio ed a concetti come rispetto, fiducia, sfida.

Saranno approfondite tematiche inerenti all’espressione e alla comprensione della personalità attraverso il poetico – evocativo prelinguaggio della prima infanzia ma anche attraverso il prolungamento del nostro corpo. “Le mani” intese come filo conduttore verso il mondo per fare esperienza nella materia, nei colori, nelle emozioni, alle modalità di partecipazione sociale e all’importanza della connessione con gli altri.

Protagonista la natura: rieducarsi all’attività all’aperto e comprendere cosa e quanto il mondo naturale ci può offrire come fonte di ispirazione per le nostre creazioni, un viaggio introspettivo per correlare le nostre emozioni al mondo esterno, imparando un modo alternativo di fare scuola.                                                                                                                                                                                                                Esploreremo queste tematiche con Manes e Bambini e natura

Presente anche l’autismo: occasione per interrogandosi sulle sue caratteristiche e sulle varie metodologie di intervento come la terapia neuro psicomotoria e quella logopedica, sull’importanza della comunicazione verbale e non e delle differenze sensoriali, della gestione delle problematiche ed il supporto alle famiglie.

Ultimo ma non meno interessante il gioco: ci sono attività da svolgere insieme nonostante si parlino lingue diverse e il gioco è una di queste, come introduzione all’educazione interculturale, all’attivazione di funzioni linguistiche e all’implementazione della dimensione relazionale.

Proprio alla dimensione relazionale e comunicativa si riferisce il corso Bambini Digitali che tenendo conto dei cambiamenti dei mezzi di comunicazione odierni, valuta e considera l’approccio dei bambini all’universo digitale e come questo possa essere utilizzato per il raggiungimento di obiettivi didattici ed educativi.

#alleanzeducative

Regioni

Ti potrebbe interessare

Imparare Montessori

di

“Imparare Montessori” è un ciclo di laboratori esperienziali legati alla pedagogia Montessoriana che coinvolge bambini in età compresa tra gli 1 e...

Centri Natalizi a Remix, un tempo di qualità e cura anche durante le vacanze

di

Dal 27 dicembre al 4 gennaio Remix- Centro di Riuso Creativo, ha ospitato, nell’ambito del progetto Alleanze Educative: “Bambini Bene Comune” i...

Viva l’estate!

di

Con Giugno è partito il progetto “Viva l’estate” a cura del Comune di Tortona. Gli orari sono stati studiati per andare incontro...