Al lavoro… Con i bambini: brillare come una Stella.

di

To be continued

Sono stati fatti alcuni tentativi per aiutare mamma e bambino sul territorio, senza ottenere i risultati sperati:  si è allora proposto a Stella di entrare in una comunità terapeutica mamma/bambino. La ragazza non era del tutto entusiasta di entrare in comunità, ma per amore di Giovanni ha accettato.

L’inserimento è durato circa 3 anni e mezzo, fatti di alti e bassi, ma con un ottimo percorso di crescita.

Lungo il periodo in comunità, Stella aveva già lavorato nell’ambito della ristorazione. In accordo con i Servizi di riferimento ha deciso di tornare nella sua città di origine. Lì ha trovato una casa, riscoperto un gruppo di buone amiche, ricucito il rapporto con la sua famiglia di origine e cominciato un primo tirocinio lavorativo pagato con fondi dell’ASLAL, sempre nell’ambito della ristorazione.

Questa prima esperienza è andata molto bene, al punto che la Cooperativa Sociale presso la quale si era svolto il tirocinio l’avrebbe confermata. Ma Stella ha voluto uscire dalla “zona comfort” costituita dalla Cooperativa e ha voluto sperimentarsi in una situazione di lavoro meno “protetta”. Qui è entrato in gioco il finanziamento del progetto “Alleanze educative”, con il quale abbiamo potuto inserire Stella in una buona realtà lavorativa, dove si trova tuttora e dove – ci auguriamo – approderà ad un’assunzione definitiva il prossimo anno.

Questa è una storia di grande impegno e fatica personale, di intensa sinergia tra  il Comune di Alessandria (capofila del progetto), il servizio sociale e il SerD (entrambi partner) e di collaborazione con l’associazione di volontariato “Don Angelo Campora” (anch’essa partner del progetto, ha sostenuto in vari modi il piccolo nucleo familiare) attraverso il progetto “Adozione a Km 0”.

Una bella storia alla quale speriamo ne seguiranno altre, e per la quale dobbiamo ringraziare “Con i Bambini”.

#famiglia #lavoro #inserimento #zerosei

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK