Parola di Villaggio: Educazione

di

Ieri, 24 gennaio, si è celebrata la Giornata internazionale dell’Educazione, proclamata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite pochi anni fa.
E noi l’abbiamo festeggiata con un pensiero a tutte le educatrici e tutti gli educatori che lavorano nei nostri Villaggi, ma anche a coloro che abbiamo incontrato sulla nostra strada.
E non ci riferiamo solo al mondo del lavoro. Perché, se da una parte c’è un agire professionale e delle figure formate e titolate ad essere definite educatori/educatrici, dall’altra con i nostri Villaggi vogliamo sostenere l’idea di una responsabilità educativa condivisa perché abbracciata da una comunità: dalla famiglia (primo fra tutti tra gli ambienti che educano) alle figure educative che grandi e piccoli incontrano nei Servizi del territorio, ma anche operatori e operatrici sanitari e socio-culturali che li accompagnano in alcuni momenti della loro crescita, così come le persone con cui entriamo in contatto in contesti informali e che inaspettatamente esprimono valori educativi di cui spesso nemmeno ci rendiamo conto.
A chi spetta, oggi, dunque, educare? A tutte e tutti coloro che hanno a cuore l’umanità e il potenziale delle persone, dentro e fuori le istituzioni, nei primi mille giorni dei più piccoli e oltre.

Ti potrebbe interessare

Buon compleanno Villaggio per Crescere a Castelbuono

di

A Dicembre a Castelbuono si è festeggiato un anno di Villaggio assieme alle famiglie che lo popolano tutti i giorni con entusiasmo,...

Il “viaggio nel tempo” delle famiglie del Villaggio

di

Indovinate? Anche quest’anno è tornato a trovarci un amico che ci ha tenuto compagnia per quasi tutto il mese di dicembre un...

Il Villaggio per Crescere di Lecce in rete con l’Ordine della Professione di Ostetrica del territorio per la SAM 2022

di

Una delle cose belle dei Villaggi è la volontà che operatrici e operatori mettono in campo, per  tessere relazioni con il territorio,...