Ai Villaggi per Crescere si impara a condividere

di

Impariamo a condividere

Al Villaggio di Palermo abbiamo approfittato del cattivo tempo per tirare fuori alcuni dei giochi nuovi nuovi e passare il pomeriggio a giocare in libertà! Ma… il pericolo era in agguato! Una sola pista dei trenini per tante manine!
Oltre ai tuoni provenienti dal cielo, abbiamo cominciato a vedere piccoli fulmini e saette comparire sulle testoline dei nostri bambini e delle nostre bambine.
E… anche su quelle di alcune mamme!

Forse dovremmo mettere più trenini, così da far tutti contenti? Beh sarebbe certo la soluzione più facile ma… che occasione perduta! Un solo gioco, conteso tra più bambini, regala infatti un’importantissima occasione di crescita: insegna la pazienza e l’attesa. Ma non solo. Imparare ad aspettare il proprio turno dà valore alle cose che usiamo, stimola la capacità di autocontrollo dei piccoli, accompagna al riconoscimento dell’altro e dei suoi bisogni.
Quante cose dentro un trenino!
In fondo, il Villaggio è anche questo.

Ti potrebbe interessare

A Modena, il nostro Villaggio apre le porte all’interno di un emporio solidale

di

All’Emporio Solidale Portobello, il “cibo per il corpo” si affianca al “cibo per la mente”. Grazie al progetto di Crescere nel Villaggio,...

Tecnologie digitali e 0-6. Riflessioni dal Villaggio per Crescere di Genova

di

La curiosità nei confronti delle tecnologie digitali (smartphone, tablet, personal computer, televisori e videogiochi) oggi è sempre più frequente e inizia in...

Un Villaggio, una città. Roma

di

Il Villaggio per Crescere a Roma si trova nella periferia a Nord, a pochi chilometri dal centro di Roma, in via Ildebrando...