Una “Befana” di integrazione: festa per 300 bambini a Napoli con Valori in Circolo

di

Il  7 Gennaio oltre 300 bambini, provenienti da ogni parte del mondo, si sono riuniti nella splendida cornice della Galleria Umberto I di Napoli per festeggiare la festa dell’Epifania organizzata dai volontari di Valori in Circolo insieme ai bambini di 8 Scuole della Pace, i doposcuola inclusi nel Progetto.

Tra i tanti bambini, era presente anche un nutrito gruppo di ucraini, circa 70; bambini che hanno purtroppo festeggiato il loro primo Natale di guerra, lontano dai loro cari. Insieme a loro vi erano anche altri bambini provenienti da altri paesi in guerra come una famiglia siriana arrivata la scorsa estate  in Italia grazie ai corridoi umanitari. L’evento è iniziato con un coro multiculturale che si è esibito sulle note delle canzoni natalizie, accompagnato da due giovanissimi musicisti: una violinista ucraina e un flautista algerino.

La festa è proseguita con il presepe vivente nel quale i Re Magi hanno portato un cesto pieno zeppo di messaggi con su scritto la parola PACE in tutte le  lingua del mondo. Altro momento toccante è stata la lettura della testimonianza  di Mariya, dei Giovani per la pace di Napoli, che ha letto una poesia prima in italiano e poi in ucraino, la sua lingua madre. Mariya ha dedicato la poesia ai suoi cari che hanno perso la vita in guerra.

Cosa hai fatto Guerra?  Creatura infame, fredda e buia. Stordisci le persone, le rendi folli. Dove passi lasci cenere, con artigli affilati strappi l’anima dei ragazzi, i cuori materni. Con andatura rumorosa schiacci i sogni, butti giù i palazzi, dietro di te non c’è futuro. Ti rinforzi attraverso l’odio, ti unisci alla morte. Chi si trova nei tuoi confini  con il passare del tempo si abitua a convivere con il male. Chi ti aveva sulla bocca nella terre lontane, silenziosamente  mette la benda sugli occhi. Dov’è la Pace? Colomba bianca. 

Infine, la festa si è chiusa con l’arrivo a sorpresa della Befana che ha consegnato a tutti i bambini presenti una calza piena di dolciumi ed un messaggio speciale, da parte degli anziani seguiti dai volontari di Valori in Circolo: “Noi anziani abbiamo tanto bisogno della vostra amicizia perché nessuno di noi resti mai solo!”.

Una festa in grande stile e all’insegna della multiculturalità: il messaggio che  i volontari di Valori in Circolo di Napoli hanno voluto lanciare è un messaggio di pace che parte da Napoli per arrivare lontano perché, come Valori in Circolo vuole far vedere, imparare a rispettare e conoscere le altre culture sin da piccoli è il modo più concreto per evitare che il domani veda scoppiare altre guerre. Come ha infatti dimostrato Mariya, la pace inizia dalla poesia e dai disegni dei più piccoli.

Ti potrebbe interessare

Da un bambino alla città intera: la Marcia per la Pace di Novara

di

Ormai da anni aprile è conosciuto a Novara come il mese della Marcia per la pace, evento attesissimo da tutti i bambini...

A Milano, grazie a ViC bambini e famiglie si preparano al rientro a scuola

di

Il rientro a scuola in presenza è stato vissuto con molto entusiasmo dai bambini della scuola della pace di Milano. La riapertura...

Valori in Circolo in mostra: Stati d’Infanzia – Viaggio nel Paese che cresce”

di

Valori in Circolo in mostra: protagonista uno scatto di Riccardo Venturi, realizzato alla Summer School di Catania. E’ Stati d’Infanzia – Viaggio nel Paese che...