Un Natale solidale che vince la dispersione

di

Con il Covid aumentano la solitudine e il rischio di dispersione ed emerge, ancora più forte, il bisogno di solidarietà. In questo Natale di pandemia i giovani coinvolti nel progetto Valori in Circolo si sono mobilitati in tutta Italia per stare vicino a chi ha bisogno.

La pandemia ha stravolto il nostro modo di stare insieme e le misure prese per tutelare la salute collettiva condizioneranno anche le prossime festività natalizie. Se molte persone riusciranno comunque a vivere dei momenti di serenità, magari con alcuni, anche se pochi, parenti ed amici, per chi vive ai margini – persone sole, famiglie in difficoltà – il Natale rischia di essere il giorno in cui la solitudine pesa di più. Era così anche prima del Covid, purtroppo.

Come fare, quindi, a rendere il Natale un momento bello per tutti anche in questo tempo così eccezionale?
Gli studenti delle scuole secondarie partner del progetto Valori In Circolo hanno scelto di restare vicino a chi è più fragile, preparando insieme alla Comunità di Sant’Egidio un Natale gioioso sempre nel rispetto delle norme anti-Covid.

Raccolte alimentari – Roma

Numerose sono state le attività extra-scolastiche organizzate nelle diverse regioni. Studenti di licei e istituti professionali di Roma e Padova sono diventati “Babbi Natale segreti” e hanno raccolto regali per i bambini delle Scuole della Pace. Altri ragazzi si sono mobilitati nei loro quartieri, chiedendo ai supermercati di zona di esporre dei “carrelli sospesi”  che i clienti abituali hanno riempito di generi alimentari destinati alle famiglie più bisognose.

Raccolta dei regali per i bambini della Scuola della Pace – Padova

A Genova, gli studenti delle scuole medie hanno invece lavorato per rallegrare il Natale degli anziani, aggiungendo ai regali dei biglietti personalizzati, segno del loro affetto e della loro vicinanza. I doni e i pacchi alimentari preparati verranno consegnati personalmente dai giovani nei prossimi giorni, così da andare incontro a chi è stato più colpito da questo periodo di isolamento.

Un Natale, quindi, all’insegna della solidarietà che supera la dispersione e non accetta la solitudine.

Preparazione dei regali di Natale per gli anziani – Genova

 

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK