Bambini, pandemia e devianze

di

Nei giorni scorsi presso la sala Luoni dell’Istituto Don Bosco di Sampierdarena, nell’ambito del progetto “ Genova- Un ponte verso il futuro” c’è stato il primo di una serie di incontri con i quali si vuole affrontare il problema della sensibilizzazione e del contrasto alle molte dipendenze delle quali soffrono i ragazzi.

Purtroppo l’evento pandemico negli ultimi due anni ha causato vari tipi di disagio fra i giovani che spesso ne hanno patito in silenzio le conseguenze  senza trovare attenti interlocutori  in famiglia, negli adulti in generale.

Si è partiti dall’analisi dei fenomeni, dalla descrizione e di come si possono concretamente contrastare.

“   Vogliamo dare alla comunità educante in senso lato   – dice Paolo Catanzaro Coordinatore progetti Istituto Don Bosco– qualche “dritta”, qualche semplice accorgimento per individuare i segnali dei danni causati dall’isolamento, da lunghe giornate trascorse dai ragazzi da soli a casa, magari per  molte ore davanti allo schermo di un computer o di uno smartphone. Il progetto prevede altre otto giornate di riflessione, la prima l’8 maggio,  sulle ludopatie”

L’incontro, al quale hanno partecipato educatori dell’Istituto Don Bosco e di altre comunità, alcuni genitori, è stato condotto dalle psicologhe dell’APS “Serena Mente” Rossella Catania e Rosanna Muratore che hanno esposto casi reali, stimolando un proficuo ed interessante dibattito.

L’associazione  “Serena Mente” nasce con la finalità di essere un riferimento per le famiglie della Bassa Val Bisagno attraverso attività di utilità sociale.

Psicologi, pedagogisti, logopedisti ed altri professionisti forniscono supporto ed assistenza e propongono, come nel caso dell’incontro all’Istituto Don Bosco di Sampierdarena, esperienze che possono essere utili anche per altri quartieri della città.

La pandemia ha creato disagi nei bambini e negli adolescenti per ciò che riguarda apprendimento e relazioni sociali, in tutto il territorio genovese: a ponente, a Sampierdarena in particolare, è arrivata dopo l’emergenza Ponte Morandi, una ferita che si era appena rimarginata.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Studio e gioco a Villa Ronco

di

Una trentina fra ragazze e ragazzi delle scuole medie, ogni lunedì da aprile, trascorrono alcune ore del pomeriggio nei locali di Villa...

Lezioni gratuite di basket

di

Uno dei cardini del progetto “ Genova- Un ponte verso il futuro” è lo sport, inteso come crescita individuale dei ragazzi, opportunità...

La favola dei ragazzi del Don Bosco

di

“L’albero ed il suo sogno” è il titolo del bellissimo libro realizzato dal gruppo di ragazzi che frequenta il doposcuola dell’Oratorio salesiano...