Lo sviluppo delle competenze come risorsa per il benessere familiare

di

 

Crescere è un’avventura da vivere insieme, bambini e adulti sono coinvolti in egual misura. Educare spesso significa mettersi in gioco, essere consapevoli della strada che si ha ancora davanti per migliorarsi, vivere il rapporto con il mondo circostante in maniera ricettiva, essendo pronti all’ascolto e scommettendo sul proprio potenziale.

Ciò che ha permesso a Thub06 di essere così coinvolgente nell’ingaggio delle comunità è stata la scelta di prendersi cura di tutti gli aspetti che contribuiscono alla serenità familiare: dal tempo trascorso insieme, alla riflessione sui metodi educativi, al gioco come opportunità di entrare in relazione e trasmettere nuove abitudini.

In linea con le azioni che hanno previsto il supporto degli esperti, durante gli incontri con mamme e papà, per affrontare insieme le sfide quotidiane dell’essere genitori, Thub06 ha posto una premessa innovativa nel momento in cui ha deciso di non erogare semplicemente servizi di accompagnamento e supporto. Il progetto si è preso in carico nella sua interezza il benessere familiare e si è chiesto se l’armonia di questo primo nucleo sociale non dipenda anche dal grado di soddisfazione personale che i suoi componenti riescono ad acquisire.

Da qui è scaturita una riflessione sistematica e sinergica sul mondo del lavoro, in particolare dedicandola a chi affronta nuovi contesti in seguito a processi migratori. Come aiutare queste famiglie a trovare nuova energia attraverso l’offerta di stimoli che ne intercettino i talenti e le abilità? Una prima risposta è stata offerta dalle Madri di Quartiere, donne che hanno deciso di mettere a vantaggio degli altri la propria esperienza di inclusione nella nuova comunità.

Grazie all’entusiasmo e alla sensibilità di queste donne, che si sono offerte come ponte per raggiungere genitori che non conoscevano ancora l’esistenza delle opportunità all’interno dei vari snodi del progetto, è stato possibile creare un clima di collaborazione e di fiducia.

Sebbene una prima parte molto importante della loro formazione fosse già stata svolta grazie al coordinamento dell’Associazione Terra e Pace, negli scorsi mesi è stata avviata una nuova fertile collaborazione con Exar Social Value Solutions.

Exar Social Value Solutions è una società che sviluppa soluzioni innovative nel campo delle Politiche Attive del Lavoro e dei servizi per le Risorse Umane, con un particolare focus sulle persone con disabilità, i giovani e le fasce svantaggiate. A partire dal 2020 Elisabetta Garigali, Senior Consultant, è stata impegnata in un programma di orientamento lavorativo per i genitori coinvolti nelle attività di Thub06.

Le Madri di Quartiere sono state invitate ad agire sia come innesco per l’attivazione di altri membri delle loro comunità d’origine, segnalando chi aveva bisogno di affrontare un cambiamento nella propria vita, sia come prime destinatarie dei percorsi di formazione. Entro dicembre, ad esempio, si è svolto un programma di tre incontri online volti ad offrire loro strumenti utili per essere orientate rispetto alle proprie competenze, ad acquisire tecniche di ricerca di posizioni aperte, a trovare un metodo nella gestione di colloqui di lavoro.

Successivamente è stata avviata una serie di consulenze personalizzate ed appuntamenti individuali per mettere a fuoco nel dettaglio ogni singolo caso.

Elisabetta Garigali, infatti, sottolinea come il fulcro di questa attività si sostanzi nell’individuare la vera motivazione nella ricerca di un impiego. Sapere come proporsi al mercato significa comprendere l’importanza di un’indipendenza economica soprattutto nelle mamme.

Riuscire ad affrontarne anche le difficoltà nella gestione della routine quotidiana comporta la piena consapevolezza del proprio potenziale, ma anche dei limiti da imporre. Sapere, ad esempio, di aver diritto ad un part-time senza vergognarsi di chiederlo può fare la differenza nel modo in cui ci si propone ad un futuro datore di lavoro. Genitori più sicuri di sé e del proprio contributo alla società possono convivere meglio all’interno dei nuclei familiari e costituirsi come ispirazioni per i propri figli. Il progetto Thub06 ne è convinto e continua a tessere intorno alle sue mamme e ai suoi papà una fitta rete di collaborazione che permetta a tutte e tutti di crescere insieme anche come comunità.

 

CONTATTI

Liberitutti scs
Via Lulli 8/7, Torino 10148
tel. 011 19741757

thub06@coopliberitutti.it
http://www.coopliberitutti.it/thub06/ 
https://www.facebook.com/thub06/
https://www.facebook.com/LiberiTuttiCooperativaSociale/ 

 

Exar Social Value Solutions – Impresa Sociale Srl
Uffici Amministrativi e Direzione Generale:
Via A. Vespucci, 2 – 10128 Torino
tel. 011 2207967

torino@exarsolutions.it
www.exarsolutions.it
https://www.facebook.com/ExarsolutionsTorino

 

Associazione Terra e Pace
Via Madonna delle Rose, 54 – 10134 Torino

info@terraepace.it
www.terraepace.it/
https://www.facebook.com/terraepace.it

 

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Torna Back to Work speciale genitori, per la prima volta in versione digitale

di

A marzo Thub06 era pronto per partire con la seconda edizione di Back to work, percorso di riprogettazione professionale per genitori individuati...

First Step Method: una sperimentazione a Torino

di

All’interno del progetto Thub06 trova spazio il FIRST STEP METHOD (FSM), una sperimentazione che arriva da lontano ma che si avvicina e...

Un Pomeriggio a Spazio Famiglie 10

di

Spazio10 è una casa, una casa grande, con tante stanze. Quando arrivano, tutti, piccoli e grandi, si tolgono le scarpe e poi...