Scheda Progetto

Soggetto responsabile
Liberitutti scs

Territori interessati
Comune di Torino, Circoscrizioni 2,4,5,6,7,8

Importo deliberato
€ 688.000

Partenariato
Agenzia per lo sviluppo locale San Salvario, Educadora onlus, Fondazione Cascina Roccafranca, Fondazione della Comunità di Mirafiori, Il Campanile onlus, La Casa delle Rane, Stalker Teatro, Il Mondo di Joele onlus, Educazione Progetto, Terzo Tempo, Centro come noi Sandro Pertini-Sermig, RE.TE ong, Uisp, Kairos mestieri, Piano C, Comune di Torino, Ufficio Pio – Compagnia di San Paolo, Confcooperative Piemonte Nord, PLUG, Centro di iniziativa europea, Università degli Studi di Torino – Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione, Istituto di ricerche economico e sociali del Piemonte IRES.

Sintesi
Thub0·6, Hub in città con 15 snodi sul territorio urbano, intende offrire strumenti e opportunità ai bambini e alle bambine di età 0-6 anni e alle loro famiglie, al fine di sostenere fragilità economiche, sociali e culturali. Il progetto prende forma all’interno dei servizi educativi tradizionali, coinvolgendo nidi e scuole dell’infanzia, oltre a baby parking e luoghi destinati alle famiglie. L’obiettivo è di sperimentare azioni di flessibilità dei servizi e trovare soluzioni innovative alle esigenze delle famiglie, in un contesto sociale e lavorativo in continua trasformazione rispetto ai paradigmi del passato. La proposta esprime la volontà di facilitare l’accesso ai servizi per l’infanzia in un’ottica di conciliazione di tempi di cura e vita familiare, sostenendo le famiglie attraverso la flessibilità degli orari in entrata e uscita e con aperture straordinarie che integrino il calendario di apertura dei servizi stessi. All’interno delle scuole coinvolte Thub0·6 porta inoltre la sperimentazione del First Step Method, un programma di sviluppo specializzato per bambini con disabilità, ritardi dello sviluppo o bisogni speciali. Il metodo affronta un ampio spettro di disturbi e interviene offrendo ai bambini la possibilità di scoprire nuove funzioni, superare le proprie vulnerabilità e creare nuovi percorsi di apprendimento che portino a prestazioni di vita migliori. Il progetto agisce anche all’interno delle Case del Quartiere e del Boschetto: luoghi fisici diffusi su tutta la città, laboratori sociali e culturali, fertili incubatori di esperienze di partecipazione, coinvolgimento ed auto-organizzazione. Attraverso l’allestimento di spazi gioco dedicati alla fascia 0-6 anni, le Case del Quartiere coinvolte realizzano attività dedicate ai bambini e alle bambine e alle loro famiglie, proponendo azioni di sostegno alla genitorialità e attivando percorsi di sviluppo di comunità che rendano protagoniste le famiglie stesse. Pur offrendo attività specifiche, gli snodi attivati si caratterizzano tutti per essere luoghi accoglienti per i bambini e le famiglie dove sperimentare percorsi che promuovano le competenze genitoriali creando nuovi legami e reti di supporto.

Thub06

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK