APRE A POTENZA IL PRIMO CENTRO STABILE

di

LO SCORSO 17 MARZO L’INAUGURAZIONE DEI LOCA LI CHE OSPITERANNO CHIUNQUE VORRA’ VIVERE UN POMERIGGIO DI SERENITA’ E AMICIZIA IN COMPAGNIA DI ALFIERI E CAVALLI

Arrivano i primi concreti risultati legati al mondo SME. Il pro- getto di didattica scacchistica “Scacchi Metafora Educativa”, selezionato dall’impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e promosso dal Centro sportivo educativo nazionale (Csen) e dalla società sportiva Alfiere Vianco, ha infatti, sin dalla sua genesi, un chiaro obiettivo: aprire in tutta Italia Centri Stabili di aggregazione che possano offrire, con estrema flessibilità di orari, età e genere, l’opportunità di vivere momenti di con- fronto e incontro in compagnia degli scacchi.

La prima pillola di “concretezza” ha fatto capolino in Basilica- ta. Lo scorso 17 marzo, a Potenza, è stato infatti inaugurato il “Centro Stabile Educativo SME”. In Via Maratea 40 i cancelli sono aperti tutti i pomeriggi dalle 18 alle 21 circa. Al suo inter- no sono allestiti la bellezza di 8 tavoli con postazione fissa, ognuno con vetro di protezione nel pieno rispetto delle dispo- sizioni anticovid. La loro fruizione è offerta ad appassionati e semplici curiosi di tutte le età.

http://www.csenprogetti.it

Comunicato Stampa del 31.03.2022

PROGETTO SME: APRE A POTENZA IL PRIMO CENTRO STABILE

LO SCORSO 17 MARZO L’INAUGURAZIONE DEI LOCALI CHE OSPITERANNO CHIUNQUE VORRA’ VIVERE UN POMERIGGIO DI SERENITA’ E AMICIZIA IN COMPAGNIA DI ALFIERI E CAVALLI

Arrivano i primi concreti risultati legati al mondo SME. Il progetto di didattica scacchistica “Scacchi Metafora Educativa”, selezionato dall’impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e promosso dal Centro sportivo educativo nazionale (Csen) e dalla società sportiva Alfiere Vianco, ha infatti, sin dalla sua genesi, un chiaro obiettivo: aprire in tutta Italia Centri Stabili di aggregazione che possano offrire, con estrema flessibilità di orari, età e genere, l’opportunità di vivere momenti di confronto e incontro in compagnia degli scacchi.

La prima pillola di “concretezza” ha fatto capolino in Basilicata. Lo scorso 17 marzo, a Potenza, è stato infatti inaugurato il “Centro Stabile Educativo SME”. In Via Maratea 40 i cancelli sono aperti tutti i pomeriggi dalle 18 alle 21 circa. Al suo interno sono allestiti la bellezza di 8 tavoli con postazione fissa, ognuno con vetro di protezione nel pieno rispetto delle disposizioni anticovid. La loro fruizione è offerta ad appassionati e semplici curiosi di tutte le età.

“La domenica la struttura è utilizzata per le gare della federazione scacchi – fa sapere Luigi Caggiano, referente regionale SME e presidente dell’Accademia Scacchi Potenza, affiliata alla FSI ormai dal lontano 1992 – e per chi volesse accrescere le proprie conoscenze c’è una mediateca con ben 1500 titoli, tra cui numerosi E-Book, oltre a quattro postazioni PC da sfidare a colpi di gare online”.

L’insegnamento gratuito degli scacchi è una garanzia. “Le quattro ore al giorno di attività minima sono la chiave del progetto SME – la chiosa di Caggiano, che aggiunge – è uno spettacolo vedere una bimba di 8 anni sfidare una signora diversamente giovane di 86”.

L’inaugurazione, avvenuta per l’occasione di concerto con il primo corso di formazione in presenza per genitori, ha avuto luogo alla presenza del Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Potenza Fernando Picerno e al segretario regionale di Sport&Salute Matteo Trombetta.

“Si apre una nuova realtà al servizio della città e questa è sempre una buona notizia – ha detto Picerno – è un momento delicato per tutti. I ragazzi sono sempre più poveri di valori. La prevenzione inizia dalle famiglie e dalla loro formazione”.

“Il coraggio di aprire un punto d’incontro in questo momento storico è davvero encomiabile – ha aggiunto Trombetta – bisogna recuperare tutto quanto perduto in questo anno e mezzo. Faccio gli auguri a questa nuova sede, ai suoi già numerosi iscritti e ai collaboratori”.

Il progetto SME è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il

Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il

Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena

fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale

Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

www.conibambini.org.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Scacchi Metafora Educativa: una giornata di avvio che ci ricorderemo con piacere

di

Il 28 novembre scorso si è svolta la presentazione del Progetto Scacchi Metafora Educativa, cofinanziato dall’Impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del...

Da Palermo il primo collegamento in diretta in preparazione all’evento nazionale del 4 Giugno.

di

Oggi, martedì 3 maggio, alle ore 15,30, dal plesso Alagna della Direzione Didattica Nazario Sauro di Palermo, ecco il primo collegamento in...

PUBBLICATE LE GUIDE ALL’INSEGNAMENTO DEGLI SCACCHI

di

Dopo mesi di lavoro da parte di due gruppi di esperti, sono state pubblicate le bozze dei manuali “Crescere con gli Scacchi”,...