CLAUT: ARRIVA LUDODINO LO “SPAZIO INCONTRO RIO BO”

di

Dal 30 settembre tutti i mercoledì e sabato dalle 9 alle 12 incontri, socialità e giochi alla scuola dell’infanzia in viale don Pietro Bortolotto 33, attività gratuite rivolte a bambini 0-3 anni e loro fratelli e sorelle fino ai 6 anni accompagnati da genitori, nonni, zii. Frequenza gratuita.

 

CLAUT – Bambini che incontrano bambini per conoscersi e giocare, genitori che incontrano genitori per confrontarsi e socializzare. Apre a Claut Ludodino, lo “Spazio Incontro Rio Bo” con attività gratuite rivolte a bambini 0-3 anni e loro fratelli e sorelle fino ai 6 anni accompagnati da genitori, nonni, zii. Dal 30 settembre tutti i mercoledì e sabato dalle 9 alle 12 incontri, socialità e giochi alla scuola dell’infanzia in viale don Pietro Bortolotto 33.

Un ambiente a misura di bambini e bambine piacevole e ricco di stimoli per incontrare piccoli gruppi di coetanei in modo stabile e continuativo, ma anche un luogo di confronto e socialità aperto a genitori, nonni, zii. L’iniziativa rientra all’interno di “Rio Bo. Spazi e tempi a misura di famiglia”, progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini (CIB) nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e guidato dalla Cooperativa sociale Itaca in qualità di soggetto responsabile.

A frequenza completamente gratuita, lo Spazio Incontro Rio Bo sarà gestito dalla Cooperativa sociale Acli grazie alla costante presenza di educatrici qualificate, che faciliteranno la relazione tra bambini, adulti, bambini e adulti con momenti di scambio e dialogo su temi di interesse educativo. Info e iscrizioni: tel 347 1028159 (Silvia).

Rio Bo nasce per potenziare le reti e i servizi all’infanzia in Friuli Venezia Giulia, promuovendo una risposta innovativa e flessibile ai bisogni educativi e di accompagnamento di bambini e famiglie. Attivo in tre territori della regione, Area delle Valli e Dolomite Friulane a Pinzano al Tagliamento e Claut Area Agro-Aquileiese a Cervignano del Friuli e Terzo d’Aquileia, Area del Noncello a Pordenone e Porcia, è un progetto triennale (2022-2025) avviato con l’intento di contribuire a ridurre le disuguaglianze e le barriere, garantendo opportunità di crescita ed emancipazione ai bambini di tutte le famiglie.

Lo Spazio Incontro Rio Bo di Claut rientra nell’attivazione, prevista dal progetto, di servizi educativi 0-3 anni per sviluppare le competenze di base di bambini e bambine, rafforzare le competenze dei genitori, attivare nuovi spazi o luoghi educativi e avviare nuovi servizi educativi per bimbi 0-3 anni.

Co-finanziato da CIB, Rio Bo vede coinvolto un partenariato composto da 16 tra enti e organizzazioni: oltre alla capofila Itaca, Cooperativa sociale Acli, Associazione Don Chisciotte, Associazione Giovanni Paolo II, Associazione Maruzza Regione Friuli Venezia Giulia, Associazione culturale Molino Rosenkranz, Cooperativa sociale Nuovi Vicini, Asd Il Progetto, SOMSI Società operaia mutuo soccorso e istruzione, Terzo Pianeta onlus, Cooperativa sociale Vicini di Casa, Azienda sanitaria Friuli Occidentale, Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale, Comune di Cervignano del Friuli, Comune di Pordenone, Servizio Sociale della Comunità di Montagna delle Prealpi Friulane Orientali.

Ti potrebbe interessare

RIO BO: SPAZI E TEMPI A MISURA DI FAMIGLIA

di

Avviato in Friuli Venezia Giulia “Rio Bo”, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà...

EDUCAZIONE ECONOMICA E LOTTA ALLO SPRECO CON RIO BO

di

Il 14, 21 e 28 ottobre a Pordenone tre incontri gratuiti per migliorare il benessere economico delle famiglie, con consigli per gestire...

A SCUOLA D’ITALIANO MENTRE I BIMBI GIOCANO TRA LORO

di

Il progetto Rio Bo ha avviato a Pordenone un corso L2 per donne straniere, cui le mamme possono partecipare accompagnate dai loro...