Ri-Belli, lo spazio della bellezza

di

La locandina della Mostra Fotografica del Progetto Ri-Belli

La bellezza torna protagonista, ancora una volta, in trasferta.

Dopo il grande successo registrato sia in provincia, sia in altre tappe siciliane, sia, in particolare, a Savona, la Mostra Fotografica e lo Spettacolo Teatrale del Progetto Ri-Belli sbarcano a Roma.

Il Progetto Ri-Belli, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, vede come capofila l’associazione “I Tetti Colorati Onlus”, in partenariato con Aksara Cooperativa Sociale, Abaco – il teatro conta, Associazione Lauretana, Ztl Media Group S.r.l., Università degli Studi di Catania – Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Istituto Comprensivo “Cap. B. Puglisi”, Istituto Comprensivo “Vann’Antò”, Istituto Comprensivo “Psaumide di Camarina” e Comune di Acate.

L’iniziativa romana, è realizzata da Ri-Belli in collaborazione con Save The Children Italia e la Caritas Diocesana di Ragusa.

Prima tappa, Venerdì 5 Maggio, a partire dalle 16,30, nello Spazio Giovani di Save The Children di piazza San Francesco di Paola, con l’inaugurazione della mostra fotografica “Ri-belli per…” realizzata a cura dei partecipanti al Laboratorio Ri-Belli per Stupire, che aveva già registrato ottimi riscontri nelle precedenti esposizioni.

Centinaia le foto in mostra con oltre 70 ritratti, un pannello gigante, e 37 trittici, assemblati a cura di Max Hirzel, fotografo professionista e responsabile del laboratorio, che ha potuto contare sulla preziosa collaborazione di Marida Augusto, fotografa professionista.

Proprio i ragazzi del laboratorio fotografico, provenienti dalla fascia trasformata di Marina di Acate, da Santa Croce Camerina e da Ragusa Centro, saranno protagonisti non solo della presentazione della mostra ma anche di una serie di interviste radiofiniche a cura del Movimento Giovani, con cui sarà realizzato un vero e proprio scambio. Seguirà la presentazione di Ri-Belli e al racconto del progetto Liberi dall’Invisibilità, realizzato da Save The Children nell’area di Marina di Acate, dove è nato il Centro Orizzonti a Colori, in collaborazione proprio con I Tetti Colorati Onlus e con la Caritas Diocesana di Ragusa.

La mostra sarà presente nei locali di piazza San Francesco di Paola fino al 12 maggio.

“Poi – spiega Valentina Distefano, presidente de I Tetti Colorati Onlus e coordinatrice del progetto Ri-Belli – ripartirà per tornare proprio qui a Ragusa, a partire dal prossimo 24 maggio, e sarà ospitata presso la chiesa di San Antonino a ibla, su iniziativa della facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Ragusa. Un altro importante riscontro rispetto al grande lavoro, anche e soprattutto a livello qualitativo, di cui i ragazzi del laboratorio sono stati capaci “.

Il giorno dopo, sabato 6 maggio, sarà la volta dello spettacolo “La Bella e la Bestia” presso il Punto Luce delle Arti di Ostia, a partire dalle 15,30. Lo spettacolo è frutto del Laboratorio Teatrale Ri-Belli per Esprimersi, che ha visto oltre 25 i bambini di età compresa tra gli 8 e i 17 anni del Centro Storico Superiore di Ragusa, coinvolti da oltre un anno nell’iniziativa allestita da Fabio Guastella, Abaco – Il Teatro Conta, e Francesca Castiglione, psicologa e animatrice de I Tetti Colorati Onlus.

Scene e costumi di Elisa Alescio, assistenti di palco Valentina Cannizzo e Roberta Raniolo, aiuto regia, Francesca Castiglione e regia e adattamento a cura di Fabio Guastella.

I giovani attori, Gaia Blanco, Lorenza Blanco, Carlo di Ottavio Carbone, Aurora Manenti, Marta Manenti, Dilan Nader, Halbast Nader, Hajin Nader, Ettore Onun e Francesca Pitrolo, porteranno in scena lo spettacolo che ha già visto, come detto, un grande successo.

“Il messaggio che vogliamo trasmettere – conclude Valentina Distefano – è che i ragazzi non sono solo beneficiari ma essi stessi attori della comunità educante, artefici della loro crescita e agenti di sensibilizzazione degli adulti, i quali hanno bisogno dei ragazzi per rinnovare il loro sguardo e rintracciare, insieme, le modalità più idonee per far crescere una comunità consapevole e inclusiva, generatrice di bellezza”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Ri-Belli, la festa della Mamma

di

Un momento speciale nel plesso Ecce Homo di Ragusa, per l'equipe del progetto Ri-Belli in occasione della Festa della Mamma

Parole d’ordine: Accoglienza ed evoluzione!

di

Il plesso Ecce Homo di Ragusa e la partecipazione al progetto "Ri-Belli". "Rendere efficace l’azione educativa e la relazione nel rispetto dell’identità culturale di bambini e famiglie di diversa etnia è la priorità educativa della scuola"

Ri-Belli, assistenza a tutto tondo

di

L'attività dell'equipe di Ri-Belli nell'istituto Cap. Puglisi di Acate. Le ultime novità, con tutti i dettagli