DAD: una sfida, un’opportunità

di

RelAzioni a catena al fianco dei docenti per supportare la Didattica A Distanza

Il mondo scolastico si trova di fronte alla sfida della didattica a distanza, necessaria a garantire continuità alla formazione degli studenti e a rinnovare la relazione e l’interazione, elementi necessari ed irrinunciabili per l’apprendimento.
Dal punto di vista dei docenti di ogni ordine e grado, diventa fondamentale pensare la didattica in modo integrato, scegliendo le attività e le tecnologie più adatte a veicolare i contenuti scelti e a realizzare i propri obiettivi didattici, guidando gli studenti nell’adozione dei nuovi strumenti e nei compiti richiesti. E’ necessaria una combinazione di competenze tecniche ed emotive per riuscire a conservare il contatto, tirare fuori i ragazzi e le ragazze dalla solitudine forzata e allo stesso tempo trasferire conoscenze e competenze, senza poter seguire da vicino tutto il processo di apprendimento degli studenti.

Ma la didattica a distanza, se ben strutturata, può avere un valore aggiunto: paradossalmente, pur essendo priva del rapporto diretto e della vicinanza fisica, può contribuire a valorizzare il contatto tra docente e studenti, tra i docenti come unico corpo che collabora e tra gli studenti come gruppo, grazie ad un confronto continuo e nuovi stimoli.

Le video-lezioni di Associazione AIM

Associazione AIM, che fin dalla sua fondazione lavora con la scuola e per la scuola, ha ben chiare le esigenze di ogni insegnante in questo delicato momento ed ha messo a punto un calendario di video-lezioni in sincrono, con i docenti delle scuole partner del progetto RelAzioni a catena“. Il calendario prevede incontri di circa un’ora e mezza, intensivi, in modalità videoconferenza, con il supporto e la guida di due formatori di AIM per ciascun gruppo. La piattaforma scelta per realizzare il percorso formativo è Zoom.

I docenti interessati sono molti, ed è per questo che sono stati divisi in gruppi al fine di non affollare le chat room. Le lezioni hanno preso il via a partire dalla seconda metà di marzo e proseguiranno fino alla fine di maggio, con un notevole impiego di forze e di tempo. In questo contesto, il sostegno alla didattica a distanza è diventato la priorità del percorso di innovazione metodologica previsto dal progetto. Con un certo anticipo, i docenti possono proporre app o argomenti che vogliono approfondire nelle lezioni successive, in molti casi quindi il percorso viene costruito insieme: AIM mette a disposizione le proprie competenze ed approfondisce i temi, i docenti possono esprimere le loro richieste specifiche e si effettua una mediazione, ad oggi molto proficua.

Gli argomenti finora trattati sono: G Suite, Google Moduli, Zoom e le sue funzionalità specifiche volte a garantire la privacy dei partecipanti, Screen Cast O Matic e Adobe Spark…Ma la lista è ancora molto lunga. Se richiesto dai partecipanti, le video-lezioni vengono registrate per essere riviste in differita. AIM mette inoltre a disposizione le proprie presentazioni in Power Point, per lasciare una guida pratica ai docenti anche quando affrontano da soli l’esplorazione dei nuovi strumenti digitali. Si sta quindi costruendo un kit di materiali per la DAD che sarà prezioso per tutti gli attori in gioco anche nel periodo post-emergenziale.

Non resta che augurare a tutti una serena Pasqua e ricaricare le energie in vista della ripresa delle attività didattiche e di formazione…Buona primavera a tutti!

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK