Mercato di Via Quaglia, un abbraccio accogliente per chiunque lo attraversi

di

Giovedì 31 marzo noi di Community Organizing, supportati da Andrea e Sofia di Tor Più Bella, siamo stati al mercato rionale di Via Quaglia a Tor Bella Monaca per somministrare ai cittadini il questionario che abbiamo creato con il supporto di leader locali, per mappare la situazione delle scuole e, più in generale, del sistema educativo nel quartiere. Si è trattato anche di una preziosa occasione per intercettare persone che non avevamo ancora incontrato in questi mesi di lavoro sul territorio e avere un primo scambio con loro sul tema della scuola.

Nonostante qualche avversità dovuta al meteo instabile, con nuvole e pioggerellina, non ci siamo lasciati scoraggiare e abbiamo percorso più volte, avanti e indietro, tutto il mercato rionale posizionato tra Via Quaglia e Viale Santa Rita da Cascia. Tra banchi di frutta e verdura, panini con la porchetta, abiti, scarpe e cianfrusaglie varie è stato molto divertente e istruttivo fermare le persone, domandare loro “Lei ha figli o nipoti che frequentano le scuole in questo quartiere?” e ricevere le risposte più disparate dal “No, non sono di qui” al “Non mi interessa” passando al “Non ho figli ma sono un insegnante” o alle risposte più simpatiche come “Certo che frequentano le scuole qui, do’ li devo manda’ a Parioli?”

Per la maggior parte di noi era la prima volta, non avevamo mai somministrato un questionario, tanto meno in un mercato così grande e con una presenza massiccia di persone non locali ma provenienti da altri quartieri e territori, questo ha creato quindi un po’ di disorientamento. La diffidenza iniziale da parte dei cittadini e dei banchisti si è trasformata in pochi minuti in vere e proprie azioni di collaborazione, ad esempio il banchista che ci ha chiesto del materiale informativo in più da lasciargli, in modo da poterlo distribuire alle sue clienti, o l’insegnante di una scuola del quartiere che si è messa a disposizione lasciando i suoi contatti per poter fissare un incontro. La nostra non è stata una semplice somministrazione fatta di input ma un continuo scambio di informazioni, di spiegazione del progetto Periphery Organizing, di pubblicizzazione del cantiere di autocostruzione –  in corso proprio in quei minuti a pochi metri di distanza.
Il camminare all’interno del mercato, scambiare sorrisi e ricevere incoraggiamenti ha di fatto trasformato l’esperienza della somministrazione in un abbraccio accogliente.

Un progetto di:
Co2 Crisis Opportunity Onlus, Associazione Community Organizing Onlus, Associazione Spazio x Roma, Interazione Urbane, CalcioSociale, Scuola Pop Tor San Lorenzo, Eutropian, Cooperativa Ulis

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Eccoci, Ardea! Rigenerazione urbana, beni comuni, Agenda 2030 e obiettivi di sviluppo sostenibile.

di

Il primo modulo ad Ardea: rigenerazione urbana e beni comuni (15/11/2021), cambiamento climatico e obiettivi di sviluppo sostenibile (22/11/2021)   Dopo una...

L’importanza del monitoraggio

di

Ci (Ri) siamo! Ieri sono partiti i laboratori di educazione all’imprenditorialità nelle scuole di Tor Bella Monaca, portati avanti da Spazio X...

Facciamo il punto della situazione, anzi il punto e virgola

di

Nel mese di maggio il percorso con i ragazzi e le ragazze dell’I.S. Edoardo Amaldi è proseguito parlando di ascolto attivo e...