Incontri di formazione per gli insegnanti

di

“Per fare un albero” insieme ai suoi partner propone una serie di incontri di formazione online, rivolti agli insegnanti delle scuole elementari e medie degli Istituti di Poggibonsi, Montalcino, San Quirico e Montepulciano.

Da marzo a settembre saranno ben 8 le organizzazioni che ci accompagneranno nel complesso mondo dell’educazione, andando a fornire tutti gli strumenti necessari per comprendere il momento presente.

Associazione Arci Siena APS

Come la geografia può aiutare a valutare più punti di vista.

Cooperativa sociale Aranciablu

Costruire in ambito multidisciplinare dialoghi e percorsi di cittadinanza digitale.

Azienda USL Toscana Sud Est

Percorso formativo sulla metodologia Life Skills per promuovere il benessere degli studenti in ambito scolastico.

Siena Art Institute

Come veicolare le innumerevoli quantità di informazioni che domani saranno il nostro archivio digitale.

Cooperativa Sociale Camaleonde

La relazione come strumento, modo e sentire nel momento presente.

Associazione Culture Attive

Creazione di contenuti didattici su Instagram.

Associazione culturale TVSpenta

La comunicazione sotto gli occhi di tutti e la potenza della condivisione.

Associazione Culturale laLut

2 percorsi formativi per utilizzare il teatro come strumento educativo per apprendere  ed orientarsi 

 

Vi presentiamo di seguito i nostri partner e le loro proposte, tutti gli incontri sono gratuiti e avverranno su piattaforma Zoom.

Per partecipare è necessario iscriversi almeno 5 giorni prima dell’inizio della formazione, scrivendo una mail alla singola organizzazione.

 

Associazione Arci Siena APS

A chi è rivolto? 

Massimo di 20 partecipanti di ogni grado di scuola (sia elementari che medie)

DOCENTE: Alice Pistolesi – giornalista “Atlante della guerre”

 

LEZIONE 1 – dalle 17:00 alle 19:00

SAN QUIRICO: 23 marzo 

POGGIBONSI: 24 marzo

MONTALCINO: 25 marzo

MONTEPULCIANO: 29 marzo

LE MAPPE GEOGRAFICHE E IL RACCONTO DEL MONDO

Contenuti: Le mappe geografiche e il racconto del mondo. Come la geografia può aiutare a valutare più punti di vista? Il modulo mette a confronto alcune tipologie di cartografia, in particolare la visione del mondo creata da Gerardo Mercatore e quella pensata da Arno Peters. Perché i due mondi sono così diversi? Verranno proposte anche altre tipologie di mappe che forniscono diversi punti di vista e raccontano alcuni fenomeni globali, a partire dalle guerre.

Obiettivi: Utilizzare la cartografia per la spiegazione dei fenomeni globali. Capire l’utilità delle mappe. Fornire più punti di vista.

Competenze in uscita: Utilizzare gli strumenti che forniremo (mappe, infografiche) per realizzare lezioni che mettano al centro un nuovo modo di vedere la geografia.

LEZIONE 2 – dalle 17:00 alle 19:00

SAN QUIRICO: 7 aprile 

POGGIBONSI: 8 aprile

MONTALCINO: 12 aprile

MONTEPULCIANO: 15 aprile

RACCONTA LA GUERRA, COSTRUISCI LA PACE

Contenuti: Il percorso punta a fornire ai docenti una panoramica sulle 30 guerre in corso nel Pianeta e sulle 17 situazioni di crisi, concentrandosi in particolare sulle motivazioni. Uno dei passaggi fondamentali del percorso è quello che riguarda la gestione delle materie prime. Tramite alcuni esempi si arriva quindi a trasmettere il concetto ‘tanti oggetti, tante guerre’, ovvero che tutte le cose con cui abbiamo a che fare possono far nascere un conflitto.

Obiettivi: acquisire informazioni sui conflitti in corso nel mondo. Utilizzare alcuni strumenti di informazione. Utilizzare i giochi di ruolo.

Competenze in uscita: mettere in pratica le informazioni acquisite che, combinate con strumenti e materiali, consentano di realizzare lezioni di attualità globale.

LEZIONE 3 – dalle 17:00 alle 19:00

Tutti gli istituti: 26 aprile

DIRITTI E MIGRAZIONI

Contenuti: In questo modulo l’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del mondo offre alcuni strumenti per affrontare il fenomeno migratorio, partendo da fatti reali, dati concreti e, soprattutto, mettendo al primo posto i diritti umani. Durante il modulo risponderemo a due domande: tutto il mondo è in movimento o solo una parte di esso? Il passaporto consente a tutti la stessa possibilità di movimento?

Obiettivi: connettere la Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo e la Costituzione italiana al diritto al movimento e di asilo. Acquisire una giusta terminologia in materia. Acquisire strumenti per analizzare il fenomeno migratorio.

Competenze in uscita: Acquisizione di un vocabolario e una serie di strumenti utili ad organizzare lezioni partecipative sul tema migratorio.

LEZIONE 4 – dalle 17:00 alle 19:00

Tutti gli istituti: 5 maggio

GUERRA, CRISI CLIMATICA E PANDEMIA

Contenuti: Cambiamento climatico e pandemia sono due fenomeni globali, che necessitano di una narrazione globale. In questo ultimo modulo analizzeremo (con alcuni esempi) dove sono in corso guerre e scontri che hanno come ragione il climate change e dove questo sta invece esacerbando conflitti già in essere. Analizzeremo anche il tema dei conflitti ambientali, utilizzando infografiche e mappe interattive.

Obiettivi: acquisire informazioni su cambiamento climatico e pandemia. Acquisire materiali e strumenti per analizzare i fenomeni nel tempo.

Competenze in uscita: Essere in grado di creare lezioni su temi che riguardano tutti da vicino, cercando però di mantenere e fornire una visione d’insieme.

Per informazioni e iscrizioni: arcisiena.perfareunalbero@gmail.com

 

Cooperativa sociale Aranciablu

Gli incontri offriranno spunti educativi e strumenti per costruire in ambito multidisciplinare dialoghi e percorsi di cittadinanza con le studentesse e gli studenti.

Ogni approfondimento sarà caratterizzato da: riflessioni teoriche, strumenti operativi, brevi esercitazioni, bibliografia e sitografia.

A chi è rivolto? 

Tutti gli istituti delle scuole secondarie. Massimo di 20 partecipanti.

 

PRIMO INCONTRO – dalle 17:00 alle 19:00

Montepulciano: 12 aprile

Poggibonsi: 7 aprile

Montalcino: 8 aprile

San Quirico: 8 aprile

FAKE NEWS E PENSIERO CRITICO. INFORMAZIONE E BENESSERE DIGITALE

DOCENTI: Renata Squarci (educatrice e psicologa). Paola Muscetta (Mediatrice Familiare ed educatrice).

Il percorso coglie l’occasione per riflettere come l’informazione incida sulla qualità della nostra convivenza, sul benessere individuale e sulla necessità di sviluppare la capacità di leggere criticamente l’abbondanza dell’offerta mediatica. 

SECONDO INCONTRO – dalle 17:00 alle 19:00

Tutti gli istituti: 22 aprile

VIDEOGAME: NARRAZIONI DI UN ALTRO MONDO. GIOCARE O ESSERE GIOCATI

DOCENTI: Renata Squarci (educatrice e psicologa). Francesca Meiattini (educatrice e pedagogista).

Il videogame è un prodotto culturale come lo è un fumetto o un libro. Addentrarsi in questo mondo offre l’opportunità di lavorare su molti livelli: narrativo, economico, psicologico e culturale, offrendoci l’occasione di cogliere la peculiarità e la complessità di questo prodotto.

 

TERZO INCONTRO – dalle 17:00 alle 19:00

Tutti gli istituti: 29 aprile

ONLIFE: ESISTENZA IBRIDA. TRACCE DIGITALI TRA IDENTITÀ E BIG DATA.

DOCENTI: Cinzia Cacace (educatrice e Master in Counseling). Paola Muscetta (educatrice e Mediatrice Familiare).

Sempre più l’identità si gioca e si manifesta in ambito virtuale. Riuscire a trovare il giusto equilibrio, in questo spazio, tra espressività, bisogno di relazione, desiderio di conoscenza e riservatezza è un’operazione che comporta sempre più lo sviluppo di specifiche competenze. Quali consapevolezze è necessario sviluppare per abitare il web?

Per informazioni e iscrizioni: aranciablu@aranciablu.org

 

Azienda USL Toscana Sud Est

Educazione alla salute

A chi è rivolto? 

Percorso di 4 ore per gli insegnanti di tutti gli istituti.

DOCENTE: Paola Pedani (Educazione Salute)

 

dalle 15:00 alle 17:00

Montalcino e San Quirico: 29 aprile, 5 maggio

Poggibonsi: 12 e 22 aprile

Montepulciano: 31 marzo, 8 aprile

LIFE SKILLS: STAR BENE A SCUOLA!

Percorso formativo sulla metodologia Life Skills rivolta agli insegnanti per promuovere il benessere degli studenti in ambito scolastico.

Obiettivi

Far acquisire agli insegnanti competenze individuate come necessarie per il benessere degli studenti , allenare le skills personali, individuare le proprie risorse, individuare strategie di promozione al benessere.

PROGRAMMA incontri

-Definizione di salute e benessere

-Cosa sono le life skills e perchè svilupparle

-Intelligenza emotiva

-Consapevolezza di sè

-Gestione delle emozioni 

-Empatia 

-Strumenti per l’allenamento delle life skills

Per informazioni e iscrizioni: paola.pedani@uslsudest.toscana.it

 

Siena Art Institute

A chi è rivolto? 

Tutti gli istituti 

 

dalle 17:00 alle 19:00

POGGIBONSI: 9 aprile, 15 aprile

MONTALCINO: 9 aprile, 15 aprile

SAN QUIRICO: 9 aprile, 15 aprile

MONTEPULCIANO: 9 aprile, 20 aprile

 

MANEGGIARE CON CURA 

con Irene Lupi, artista multimediale

Come veicolare le innumerevoli quantità di informazioni che domani saranno il nostro archivio digitale.

L’adolescenza è da sempre considerata un’età particolare di transizione e di scoperta di se stessi, per questo ho immaginato un approccio laboratoriale atto all’indagine personale e collettiva. Durante il nostro incontro vorrei illustrare i diversi mezzi che si possono usare per arrivare all’obiettivo conoscitivo.

Il disegno, la mappatura mnemonica e sentimentale dei luoghi, il video per fare delle interviste, il processo creativo che aiuti a formalizzare alcuni stati d’animo senza esplicitare il contenuto e la persona, sono alcune delle discipline di cui parleremo.

In ultimo, la costruzione del canale youtube per responsabilizzare i partecipanti a terminare la ricerca e a presentarla al “mondo esterno”.

dalle 17:00 alle 19:00

POGGIBONSI: 13 aprile, 14 aprile

MONTALCINO: 13 aprile, 14 aprile

SAN QUIRICO: 13 aprile, 14 aprile

MONTEPULCIANO: 13 aprile, 14 aprile

 

SOCIAL AND SELF

con Jacqueline Tune, fotografa

Un incontro con la fotografa Jacqueline Tune per approfondire l’utilizzo della fotografia e dell’image-making creativo come modalità alternativa di costruzione e rafforzamento della consapevolezza socio-ambientale e di un più profondo senso del sé. 

Per informazioni e iscrizioni: office@sienaart.org

 

Cooperativa Sociale Camaleonde

A chi è rivolto? 

Gli incontri sono rivolti solo alle insegnanti delle scuole primarie che hanno partecipato ai laboratori di “Camaleonde”. 

DOCENTI

MONTALCINO: Dott. Stefano Tamagnini (psicologo dello sviluppo – psicoterapeuta) 

SAN QUIRICO: Dott.ssa Miria Pacini (psicologa dello sviluppo – psicoterapeuta)

 

Montalcino: 26 aprile e 3 maggio – dalle 17:00 alle 19:00

San Quirico: 14 e 28 aprile  – dalle 17:00 alle 19:00

 

LA RELAZIONE COME STRUMENTO, MODO E SENTIRE NEL MOMENTO PRESENTE

Obiettivi:

  • chiudere e concludere il percorso laboratoriale avvenuto in classe sulle metacompetenze
  • fornire strumenti per la gestione delle dinamiche del gruppo classe e delle relazioni
  • accogliere e sostenere le difficoltà relazionali ed emozionali dei docenti 
  • co-costruire possibili prospettive e strumenti psicopedagogici dato il momento presente.

Descrizione attività:

Per ogni territorio saranno proposti due incontri di due ore ciascuno condotti online, da un esperto formatore – psicologo.

Per informazioni e iscrizioni: stefanotamagnini@yahoo.it

 

Associazione Culture Attive

A chi è rivolto? 

Tutti gli istituti 

 

19 aprile – dalle 17:00 alle 19:00

INSTAGRAM A SCUOLA | A SCUOLA DI INSTAGRAM

Promuovere la didattica scolastica attraverso l’app Instagram

Contenuti affrontati: per usare un nuovo strumento, in un contesto complesso, è necessario usare un metodo. Per prima cosa, bisogna esplorare Instagram e capirne il funzionamento: creare un profilo, seguire alcune persone, imparare a pubblicare contenuti, leggere gli articoli di addetti ai lavori. È importante anche vivere il social in prima persona, anche solo da osservatori.

 

27 aprile – dalle 17:00 alle 19:00

SCHOOL INFLUENCER: E SE DANTE ALIGHIERI O VINCENT VAN GOGH AVESSERO INSTAGRAM? 

Creazione di contenuti didattici su Instagram. Utilizzo di Canva for Education

Contenuti affrontati: quali contenuti e come pubblicarli su Instagram. Come organizzare le Social Challenge: giochi/ contest in cui gli studenti utilizzano Instagram per produrre e diffondere contenuti su approfondimenti scolastici. Utilizzo di Canva for Education. La sfida: immaginare Dante, Manzoni o Van Gogh molto attivi sui social. Cosa scriverebbe Leopardi se avesse un account Instagram? Che tipo di stories farebbe Leonardo da Vinci?

Per informazioni e iscrizioni: associazione@cultureattive.org

 

Associazione culturale TVSpenta

A chi è rivolto? 

Tutti gli istituti. 

Su Google Meet.

 

16 aprile 2021 – dalle 17:00 alle 19:00

LA FORMA DEI SOCIAL

I social media sono un luogo ideale di esperienze e contenuti. Conoscerne funzionalità, limiti e opportunità ci permettono di migliorarne l’uso personale, e quello relazionale oltre che aiutarci a selezionare quali contenuti, quali messaggi e quali obiettivi comunicativi veicolare con quale strumento. Non è tutto social quello che posti!

In questo incontro verranno analizzate le piattaforme più usate e le loro caratteristiche; verranno introdotte anche le app di messaggistica istantanea e degli strumenti che mettono a disposizione. 

 

23 aprile – dalle 17:00 alle 19:00

CONDIVIDERE È UNA COSA SERIA

La comunicazione sotto gli occhi di tutti e la potenza della condivisione

La condivisione è un atto imprescindibile e potente. Questo incontro approfondirà le dinamiche che si avviano con la creazione e la pubblicazione di un contenuto (testo, video, foto) sulla piattaforma social e i fenomeni che si innescano nella community. Una parte dell’incontro sarà dedicata alle nuove parole e alle figure che ricorrono nei social e, forse, anche tra i vostri ragazzi

Per informazioni e iscrizioni:  tvspenta@gmail.com

 

Associazione Culturale laLut

CENTRO DI RICERCA E PRODUZIONE TEATRALE

2 percorsi formativi per utilizzare il teatro come strumento educativo per apprendere  ed orientarsi 

DOCENTE: Silvia Signorini (Educatrice teatrale, Orientatrice)

 

DAL PENSIERO NARRATIVO AL GIOCO TEATRALE: 

 “ Le avventure accadono a chi le sa raccontare” – Jerome Bruner

Montalcino e San Quirico dal 14 al 18 giugno

dalle 9:00 alle 11:00

dalle 11:30 alle 13:30

Poggibonsi e Montepulciano dal 21 al 25 giugno

dalle 9:00 alle 11:00

dalle 11:30 alle 13:30

 

A chi è rivolto? 

Percorso intensivo di 5 incontri per insegnanti della scuola primaria. Massimo di 12 partecipanti.

Corpo, voce, parola, immaginazione per scoprire, creare, comprendere, condividere significati, trasformare ed imparare ad impararedalle nostre storie e da quelle degli altri. Il percorso intensivo propone un approccio esperienziale alla narrazione teatrale per apprenderne i principi, il meccanismo e le possibilità didattiche-educative. La narrazione è una metodologia che utilizzata consapevolmente aiuta a sviluppare capacità riflessive ed empatiche, fattori protettivi per la crescita.

Nei 5 incontri di 2 ore giocheremo creativamente con le storie nostre e degli altri, ne scopriremo la forza nascosta, daremo loro forma narrativa, le restituiremo a noi e le condivideremo con gli altri. Il percorso si avvarrà di strumenti digitali e multimediali per sperimentare ambienti espressivi e possibilità a sostegno dell’attività.

 

SHOWREEL

Un video-racconto teatrale autobiografico di 2 minuti e ½ per immaginare il futuro.

 

Montalcino e San Quirico  1-2-3-6-7 settembre

dalle 9:00 alle 11:00

dalle 11:30 alle 13:30

Poggibonsi e Montepulciano 8-9-10-13-14 settembre

dalle 9:00 alle 11:00

dalle 11:30 alle 13:30

 

A chi è rivolto? 

Percorso intensivo di 5 incontri per Insegnanti scuola secondaria di primo grado. Massimo di 12 partecipanti.

Alessandro Baricco sostiene che “ se da un racconto togliamo l’evento resta lo storytelling”. A questo termine preferisco narrare perché meglio traduce la tradizione, gli elementi culturali, rituali, comunitari che mi appartengono. Certo è che entrambe sono diventate parole abusate, hanno perduto parte del loro valore e del senso originario, come un messaggio trasportato nel gioco del telefono senza fili. La narrazione ha a che fare non con ciò che diciamo ma con i significati che gli diamo. Recuperando le regole e la metodologia della narrazione, ogni insegnante lavorerà ad una partitura, che nascerà dallo sguardo riflessivo sulle proprie esperienze di vita, saperi, valori, emozioni, ordinati in modo da restituire un storia autentica, capace di raccontare, coinvolgere, generare una trasformazione in chi narra e in chi ascolta, ossia orientare. Il linguaggio teatrale sarà utilizzato per ricercare e sperimentare possibili forme che meglio diano corpo e voce ai significati del racconto e alla partitura presentata nello showreel. Cos’è uno showreel? Uno strumento utilizzato dagli artisti per farsi conoscere da un pubblico specifico, quello dei registi e direttori casting.

Per informazioni e iscrizioni: formazione@lalut.org

 

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Ciclo di conferenze “Il difficile mestiere del genitore”, il calendario degli incontri

di

“Per fare un albero” ci vuole…Consapevolezza! A maggio la Cooperativa Sociale Camaleonde terrà un ciclo di conferenze dal titolo “Il difficile mestiere...

Costruire in ambito multidisciplinare dialoghi e percorsi di cittadinanza digitale

di

Si sono da poco conclusi gli incontri di formazione per gli insegnanti a cura della Cooperativa sociale Aranciablu.  Tre incontri su piattaforma...

“Per fare un albero” vi porta a scuola di Instagram. In partenza a febbraio il nuovo ciclo di incontri di approfondimento per gli insegnanti.

di

“Per fare un albero…” insieme ai suoi partner propone una serie di Incontri di approfondimento online, rivolti agli insegnanti delle primarie e...