Borse e braccialetti firmati Panthakù: così Simona ha ritrovato il sorriso

di

Mamma Monica: “Grazie ai laboratori di Panthakù realizzati dalla CNA Campania Nord mia figlia ha superato un momento difficile”

 

Simona Balsamo ha dodici anni e ha frequentato quest’anno la I B dell’istituto comprensivo Principe di Piemonte di Santa Maria Capua Vetere. Come per tutti i suoi coetanei, l’anno scolastico appena trascorso è stato particolarmente difficile, tra limitazioni e paure, che hanno purtroppo lasciato il segno. “Tra l’altro – spiega mamma Monica Giannino – questa fase drammatica per tutti è coincisa anche con un problema di salute di mia madre e Simona ne ha risentito, sentendosi catapultata all’improvviso in una dimensione sicuramente non piacevole”.

Ma un piccolo barlume di gioia è arrivato grazie ai laboratori di artigianato promossi dalla CNA Campania Nord con il progetto che vede Ai.Bi. capofila “Panthakù. Educare dappertutto”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

“Simona ha seguito sia quello di pelletteria tenuto da Mimmo Granato, sia quello di oreficeria curato da Roberto Galeno. Ed è stata entusiasta di entrambi, perché le hanno dato la carica, oltre a rappresentare un appuntamento fisso al quale non è mai voluta mancare”.

Con Galeno i teen alunni di Santa Maria Capua Vetere si sono divertiti a realizzare un braccialetto martellato, mentre con Granato si sono improvvisati designer, creando una borsa shopping con l’ausilio di una vecchia camicia, che, grazie alla creatività e a un pizzico di manualità, è tornata a nuova vita per accompagnare i giovanissimi nelle loro passeggiate in città o al mare. “Mia figlia mi raccontava tutto quello che imparava, mi faceva vedere i suoi piccoli capolavori ed erano i momenti in cui ero felice anche io, perché vedevo che era tornata a sorridere e ad interessarsi alle cose del mondo grazie a due hobby molto divertenti. Ed è rimasta così soddisfatta che ancora oggi, nei ritagli di tempo, si diverte a cimentarsi con la realizzazione di piccoli oggetti”.

Altro punto conquistato grazie ai laboratori della CNA Campania Nord, la capacità di sviluppare attenzione, oltre all’esercizio della manualità. Una dote preziosa che potrebbe essere d’aiuto nel futuro cammino professionale degli studenti. “Spero che questo progetto continui – ha continuato Monica – perché sa regalare tante emozioni ai nostri figli”.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Martin Senzasperanza e il teatro al tempo del Covid con Panthakù

di

Martin Senzasperanza, professione spaventapasseri e scemo legale, è l’eroe simbolo che Nicolantonio Napoli, anima di Casa Babylon, ha scelto per raccogliere energie...

La psicologa Lucia Ciaramella di Ai.Bi. racconta il percorso di Panthakù con le famiglie durante il lockdown

di

Siamo franchi. A chi non è capitato, nei giorni del lockdown, di vivere come su un’altalena, alternando momenti di quasi euforia dedicata...

Un audiolibro e tanti piccoli avatar: il lavoro di Saremo Alberi con gli alunni di Panthakù

di

Manuela Iacuzio: “Un’esperienza straordinaria il confronto con gli alunni di Panthakù”   Il progetto finale prevede la realizzazione di un audiolibro dove...