Autostima ridotta all’osso? Risollevarsi si può (e si deve)

di

Mercoledì 21 aprile alle ore 19.00 la diretta con le psicologhe di Panthakù e una coppia di genitori per supportare le famiglie

 

Nuovo appuntamento con Diretta(mente) in famiglia, la rubrica Facebook sul gruppo Panthakù con cui il progetto con capofila Ai.Bi. “Panthakù. Educare dappertutto”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, si propone di offrire un aiuto concreto alle famiglie attraverso i preziosi consigli di due psicologhe della rete, Giovanna Buonocore e Lucia Ciaramella.

L’argomento di mercoledì 21, alle 19, sarà l’autostima, un concetto purtroppo messo a dura prova in tempo di pandemia. Insieme a una mamma e a un papà, che daranno la loro testimonianza raccontando come è cambiata la loro vita negli ultimi quattordici mesi contrassegnati dall’emergenza sanitaria, le due esperte di Panthakù spiegheranno come imparare a gestire un nuovo stato d’animo, non sempre piacevole.

“Quello dell’autostima è un discorso molto attuale, sia per gli adolescenti che per i loro genitori – dice Giovanna Buonocore – Infatti nel corso dell’ultimo anno non solo sono aumentate le manifestazioni di ansia e depressione, ma anche i problemi legati a questa particolare condizione. Per questo daremo dei consigli pratici su come assorbire dalle proprie risorse personali per fronteggiare le difficoltà legate al periodo storico che stiamo vivendo e proveremo a chiarire come si fa ad accrescere i propri livelli di autostima, affinché la relazione di coppia, quella genitoriale e il proprio approccio al mondo del lavoro possa non risentirne”.

Problem solving e decision making sono alcune delle strategie che le psicologhe di Panthakù approfondiranno, rispondendo anche alle domande di quanti vorranno esporre i propri dubbi in chat. “Un metodo molto efficace è quello di imparare a dare meno peso al giudizio degli altri, in particolare se negativo – continua Buonocore – In questa fase, infatti, tendiamo ad enfatizzare i problemi perdendo di vista gli obiettivi raggiunti. Lo riscontriamo nei ragazzi, che magari a fronte di una pagella brillante, vanno in crisi per un solo voto non eccellente. E lo stesso può dirsi dei genitori, che essendo stati costretti a rimodulare il proprio percorso professionale, alle volte si sentono sconfitti per non essere riusciti a rispettare delle scadenze. E’ un problema di tendenza alla perfezione e al controllo che rischia però di produrre danni”.

L’incontro sarà moderato dalla giornalista Concita De Luca.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Chiara Coda dell’IC Denza e i ricordi della webradio Panthakù durante il lockdown

di

Chiara dell’istituto comprensivo Denza di Castellammare di Stabia sarà di nuovo tra i partecipanti al laboratorio di webradio di Panthakù: tra interviste...

Lorenzo: a scuola sto crescendo anche con il peer to peer di Ai.Bi.

di

L’esperienza di un alunno dell’istituto comprensivo Denza di Castellammare di Stabia Lorenzo Greco ha dodici anni e frequenta la II F dell’istituto...

Ai.Bi. e Panthakù augurano a tutti: buon anno scolastico!

di

Un augurio speciale di inizio anno a tutti gli alunni coinvolti nel progetto Buongiorno a tutti, ragazzi miei. Non potevo mancare io...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK