16 giugno, dal modello 730 alle emozioni: in diretta le Acli e Ai.Bi. chiudono i mercoledì di Panthakù

di

Con Panthakù ultima diretta prima della pausa estiva in cui si parlerà del modello 730 e di emozioni

 

“Panthakù. Educare dappertutto”, progetto con Ai.Bi. capofila selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile va in diretta oggi, mercoledì 16 giugno, sulla pagina facebook del gruppo, con un doppio appuntamento tutto dedicato alle famiglie.

Si comincia alle 17 con l’ultima diretta, prima della pausa estiva, con gli amici delle Acli di Salerno. Nel corso della trasmissione, condotta dalla giornalista Concita De Luca, Rosa Salerno, responsabile assistenza fiscale, spiegherà come procedere alla compilazione del modello 730 dando anche tutti quei consigli pratici che servono per risparmiare. Non un semplice elenco di informazioni ma un vero e proprio vademecum per non “inciampare” in eventuali errori.

“Sono tanti gli argomenti che andrebbero trattati- spiega Rosa Salerno -ma abbiamo provato a fare una scaletta delle priorità. Oggi le persone hanno bisogno di notizie precise e di un rapporto diretto con i consulenti. Presso i nostri sportelli quotidianamente proviamo a rispondere alle tante domande che ci vengono poste. La diretta sarà un’occasione ulteriore per provare ad avvicinare ancora di più le famiglie ed essere al loro servizio”.

Un obiettivo, questo, che Panthakù si è posto come prioritario, per provare a fare rete e a creare sinergie virtuose tra studenti, istituzioni scolastiche e naturalmente famiglie. Sono questi alcuni dei temi che saranno trattati durante la trasmissione: gli oneri detraibili e deducibili, spese mediche, le tasse scolastiche, le spese per l’attività sportiva, le spese per disabili, l’assistenza, gli interessi passivi e la detrazione del bonus vacanze.

Ovviamente ci sarà spazio anche per le domande che gli amici di Panthakù potranno fare scrivendo nei commenti in calce alla diretta. Un’occasione preziosa per imparare a destreggiarsi meglio nei labirinti della burocrazia e per avere una voce esperta che sappia guidare tutti nella scelta migliore.

Alle 19 invece largo ai sentimenti. Le parole di Lucio Battisti “tu chiamale, se vuoi, emozioni”, risuonano nella mente pensando a quel turbinio di sensazioni che si susseguono quando si vive un’esperienza forte, un cambiamento oppure quando si è in procinto di fare una scelta. Le emozioni, volente e nolente, fanno parte della quotidianità. E con Panthakù sono state all’ordine del giorno.

Con la rubrica “Diretta(mente) in famiglia” si ripercorrerà la strada fatta. Con la giornalista Concita De Luca ci saranno le psicologhe Lucia Ciaramella e Giovanna Buonocore. Con loro si farà un focus sul ruolo che le emozioni hanno nella vita di ognuno e in particolare nelle relazioni familiari.

Anche questo incontro di fatto chiude il percorso iniziato con la puntata dedicata al “cambiamento”, seguita poi da una riflessione sull’ “autostima” e sulla “resilienza”. Mettendo insieme le iniziali degli argomenti fino ad oggi affrontati ed aggiungendo quello di domani viene fuori il sostantivo “care” che in inglese significa “cura”.

Un doppio rimando alla mission stessa di “Panthakù”: un per-corso che ha avuto cura dei ragazzi, del mondo della scuola, delle famiglie e delle comunità. Un intreccio reso possibile dai laboratori che hanno resistito alla pandemia, superando i limiti oggettivi delle attività in presenza e riuscendo comunque a creare relazioni, a stimolare emozioni perché come canta Tiziano Ferro “non è la vita a toglierci le ali. Affidati alla cura dei ricordi e di chi ami…E tu lascia che sia il mestiere della vita…E tu lascialo andare”

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Panthakù e Ai.Bi. in prima linea per il benessere della comunità

di

Lo diceva già Aristotele: l’uomo è per sua natura un animale destinato a vivere in comunità. Com’è cambiata la comunità? E quali...

Era il 26 settembre 2018 e iniziava il meraviglioso viaggio di Panthakù che oggi termina: GRAZIE

di

Diceva Madre Teresa di Calcutta che non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello...

La forza della rete: Panthakù, le scuole e le associazioni non si fermano

di

Le testimonianze delle scuole che aderiscono al progetto: “Panthakù è una grande festa fatta di entusiasmo e competenze”   “La scuola. Le...