Mixer, gioielli e acconciature, la creatività va in scena con Panthakù

di

Con Ai.Bi., i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Principe di Piemonte a lezione dagli artigiani della CNA

Come è composto un impianto audio? I microfoni sono tutti uguali? E l’oro, il più prezioso dei metalli, cosa può regalarci abbinato alla creatività? E ancora, quali attrezzi si usano per fare le meches? E come si sceglie il colore di uno smalto da abbinare al make up?

Sono alcune delle domande a cui hanno risposto gli artigiani della Cna Campania Nord (Caserta) che, insieme ai tutor Vincenzo Creo e Angelo Abate, hanno aderito al progetto “Panthakù. Educare dappertutto” selezionato da Con i Bambini, tenendo dei laboratori con i giovani studenti dell’istituto comprensivo Principe di Piemonte di Santa Maria Capua Vetere per avvicinarli al mondo dei lavori artigiani.

Una trentina in tutto i partecipanti che, con grande entusiasmo, hanno appreso le tecniche di quattro mestieri diversi che potrebbero diventare, in futuro, la loro scelta di vita. “Con Carmine Di Matteo, titolare del negozio Sensation, gli allievi hanno appreso i segreti delle acconciature, dalle trecce agli chignon – racconta Creo – Poi hanno potuto vedere come si lavora con la spazzola e il phon, quando vale la pena di adoperare la piastra per domare i capelli ribelli e quali colorazioni si usano per ottenere un effetto naturale nelle meches. La sua estetista ha invece svelato le tecniche migliori per regalare alle clienti una manicure perfetta, dopo aver fatto lezioni sulla pulizia e l’idratazione del viso”.

parrucchiere stage cna caserta

Ma c’è da scommettere che il momento più popolare sia stato quello del trucco, quando le teen allieve hanno potuto sentirsi per una volta come Clio make up, lasciandosi conquistare dalle texture e dai colori.

beauty cna Caserta

Roberto Galeno dell’azienda Ve.Ga. li ha invece accompagnati nella riscoperta dell’oro e dei metalli, degli strumenti che si usano in oreficeria e delle tecniche di lavorazione che contraddistinguono i pezzi unici dalla produzione di massa. I ragazzi hanno potuto apprendere delle nozioni generali sulla fusione a cera persa e sulle nuove tecnologie della stampa in 3D. Com’era presumibile, il momento più divertente del laboratorio è stato quando sono stati chiamati a disegnare e a traforare con l’archetto un nome a scelta, per poi passare all’incatenare pietre con la tecnica del rosario per poi realizzare dei braccialetti.

stage orafo cna Caserta

Grande partecipazione ha riscosso il laboratorio tenuto dal tecnico del suono Maurizio Zarzaca, “che ha spiegato ai ragazzi la differenza tra i vari tipi di microfoni, dopo aver vivisezionato un impianto audio in tutte le sue parti”.

Spinti dalla passione per la musica i giovani sono stati attenti e si sono “dimostrati curiosi di capire cosa c’è dietro un mixer e quante diverse specializzazioni esistono per poter lavorare in un settore in continua espansione che consente loro di essere a contatto con il pubblico e con gli artisti”.

stage tecnico suono cna caserta

Bilancio dell’esperienza? “Più che positivo, perché nonostante i giovanissimi fossero stanchi, a fine anno scolastico, non hanno mai fatto mancare il loro sorriso”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Piccole ginnaste crescono con la ritmica di Panthakù

di

La ginnastica ritmica è uno sport olimpico che si pone, idealmente, a metà tra la danza e la ginnastica artistica. E, dopo...

PanthaPhonik, lo spettacolo degli alunni Panthakù dell’IC Denza di Castellammare di Stabia realizzato con Funneco

di

Tutto pronto per l’appuntamento di “Panthakù. Educare dappertutto” di venerdì 17 giugno alle 19 al cinema teatro Supercinema   Si chiama PanthaPhonik...

Prima puntata “La classe non è acqua” rubrica de “I mercoledì di Panthakù”

di

Successo per la prima puntata de “I mercoledì di Panthakù”. Prossimo appuntamento il 7 aprile   E’ ascolto la parola chiave che...