Per un progetto così ambizioso serve un’équipe motivata, competente e pronta a collaborare (come la nostra!)

di

Per un progetto così ambizioso serve un’équipe motivata, competente e pronta a collaborare (come la nostra!)

 

Vi presentiamo una parte dell’équipe che lavorerà nel centro multidimensionale e multidisciplinare di Ormenuove. Sono gli operatori che si occuperanno della valutazione clinica dei minori che hanno subito maltrattamenti e abusi e delle loro famiglie. Sono coloro che insieme avranno il compito di stendere un progetto di cura e riparazione, personalizzato per ogni nucleo che verrà accolto in Ormenuove. Il progetto potrà prevedere percorsi educativi e psicoterapeutici sia per i minori che per gli adulti, interventi specialistici di rinforzo delle competenze genitoriali, di prevenzione di crisi e abbandoni nei nuovi collocamenti (comunità, affido, adozione) e l’attivazione di tutta la rete sociale del territorio affinchè si possa garantire protezione e cura.

 

Un progetto ambizioso

Il loro compito è molto complesso. E lo sanno bene. “E’ un progetto così complesso e innovativo che solo quando sarà iniziato potremo capirlo interamente” ha commentato la psicologa e mediatrice Marta Franzini durante la prima riunione di équipe dando voce ai pensieri di tutti. “Dobbiamo costruire un nuovo modo di collaborare. Avremo bisogno di confidare nell’aiuto reciproco” commenta Francesco Pastanella, educatore con più di 25 anni di esperienza in comunità per minori.

E’ un ambito difficile, ma, come dice Claudia Maffei, psicologa e psicoterapeuta, “Mi piace questo modo di lavorare: seriamente e sostenendosi reciprocamente. E’ fondamentale!” 

 

Un’équipe multidisciplinare

L’équipe è composta da professionisti di diverse professionalità, ma tutti con una grande competenza e un’esperienza significativa nell’ambito dei servizi sociali in tutte le sue realtà di tutela e cura dell’altro. C’è anche un consulente legale con esperienza di coordinamento di servizi sociali e in corso un master in mediazione, e poi diverse figure di psicologi, psicoterapeuti, pedagogisti ed educatori che appartengono alle due cooperative che gestiranno il centro: CTA Centro di Terapia dell’Adolescenza e Cooperativa Davide.

“Questo progetto è l’evoluzione non 2.0, ma 4.0 del centro specialistico contro il maltrattamento e l’abuso che CTA ha aperto anni fa sul territorio di Busto e in cui ho creduto molto” ha detto Sara Marseglia, psicologa e psicoterapeuta.

L’équipe è coordinata dalla dott.ssa Sara Pietrobon, psicologa e psicoterapeuta per la parte psicologica e dalla dott.ssa Beatrice Masci, pedagogista, per la parte pedagogica. A loro il difficile compito di assicurarsi che si lavori in maniera integrata, nel rispetto del progetto e di tutti i passi formali e sostanziali che sono previsti. Ma la loro è una collaborazione forte, di stima reciproca, nata lavorando sul territorio con l’impegno costante nel fare rete e nel sostenere azioni congiunte di contrasto al disagio e alla sofferenza di minori e famiglie.

 

Il lavoro può iniziare

Insomma, l’équipe è pronta: motivata e competente. Sono arrivate le prime segnalazioni e fin dai prossimi giorni il centro aprirà la porte alle famiglie che potranno usufruire di tutti gli interventi che, grazie alla Fondazione Con i Bambini, potremo offrire per aiutarli a camminare su Ormenuove.

Buon cammino ai bambini e ai loro genitori! Buon lavoro a tutti gli operatori!

Regioni

Ti potrebbe interessare

I partner di Ormenuove tutti presenti al tavolo di rete

di

A fine settembre si è svolto presso il comune di Busto Arsizio un tavolo di rete del progetto ORMENUOVE che ha visto...

Accogliamo la prima famiglia nel centro Ormenuove!

di

Accogliamo la prima famiglia nel centro Ormenuove   Sorrisi, un po’ di emozione e un grande foglio bianco dove lasciare… ormenuove 🙂...

Ormenuove a Busto Arsizio (VA)

di

Dopo lunghi e intensi mesi di lavoro preparatorio, ci apprestiamo a dare concretamente il via al progetto quadriennale che prevede l’apertura di...