Il megalodonte e il futuro

di

Chi porta via il futuro agli adolescenti di Bari? Un megalodonte?

“Dalla periferia di San Paolo capisco bene che il mare, nelle loro giovani vite ha un valore fortissimo. Non tanto come esperienza estiva di svago, ma come tradizione, conoscenza delle pratiche di pesca, qualcosa che ancora si tramanda a voce. Come l’arricciamento del polpo. Il polpo battuto, con la testa ‘rientrata’, lessato e condito è un esperienza divertente, se a raccontarla è un ragazzino di 11 anni”, ci spiega Fiammetta Castagnini, giovane formatrice della Fondazione Mondo Digitale, in trasferta a Bari per i primi laboratori di video making di OpenSpace, il progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (Bando Adolescenza).

Ieri Fiammetta ha trascorso la sua giornata con gli alunni delle classi I A e I C dell’l’istituto comprensivo B. Grimaldi – L. Lombardi di Bari, scuola guidata dalla dirigente Giuseppina Pastore. Con le due classi ha fabbricato le prime storie, su temi scelti da loro, come futuro, scuola, abbandono, relazioni. I ragazzi lavorano a gruppi sul tema che preferiscono e poi sviluppano con telecamera, microfono e programma di montaggio.

Ascolta “Il megalodonte” su Spreaker.

“Durante la lezione ci sono tantissimi richiami d’attenzione”, prosegue Fiammetta. “Nella periferia di San Paolo ci sono giovani studenti assetati di attenzione. Raccontano di Bari, di quando e come si buttano nell’acqua alta, che tanto loro non hanno paura. Raccontano del Centro, ai loro occhi meta di tutti i divertimenti possibili. A volte si trasformano in adulti e consigliano dove mangiare il pesce fresco. Tra di loro, nella Bari difficile, trovo adolescenti esuberanti: c’è chi cura il blog della scuola e ci tiene a fare il giornalista, ogni occasione è buona per commentare e scrivere; chi passa il pomeriggio alla consolle e chiede almeno due o tre volte, tanto per essere sicuro, ‘ma la posso portare la consolle la prossima volta, così ti faccio sentire?’.

Si trovano bambini, perle di mare, che aspettano la prossima lezione per poter finire la loro storia di tonni, megasquali e ‘arpioni molto speciali’, rapiti e affascinati da una telecamera e un microfono”.

Ascolta “Mi piace | non mi piace” su Spreaker.

Presso la scuola è in costruzione una Palestra dell’Innovazione dotata di uno spazio multifunzione per attività di video making e coding, di un Robotic Lab, di un Fab Lab e di un Activity Space. La configurazione degli spazi è stata concordata con le scuole, a partire dalla risorse esistenti, per migliorarle e potenziarle in base agli obiettivi educativi [vedi la notizia Sopralluogo a Bari].

Oggi sono in programma i laboratori con gli alunni delle prime delle sezioni E e G. Nel pomeriggio, invece, primo laboratorio con i docenti, sempre animato da Fiammetta Castagnini.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Report Assemblea: Non mi abbandonare!

di

Obiettivo della sessione Comprendere quali azioni interne ed esterne alla scuola devono essere messe in atto per contrastare l’abbandono scolastico e intercettare...

RadioIncolla, voci e storie per stare insieme

di

L’abbiamo chiamato RadioIncolla ma in realtà è un podcast comunitario, che raccoglie voci e storie per stare insieme, per rimanere vicini, anzi...

La curiosità è desiderio di saper fare

di

Tra i compiti della Fondazione Mondo Digitale, all’interno del partenariato di progetto, c’è anche quello di “formare i formatori” locali per rendere...