Percorsi con i bambini

La volpe al Piccolo Principe: “se tu vuoi un amico addomesticami”!

di

Quando ancora non sapevamo che nome dare al nostro progetto avevamo già chiaro che la parola “educazione” non sarebbe potuta mancare. Intervenire sull’educazione di bambini e bambine sin dai primi mesi di vita ci sembrava uno degli obiettivi principali da raggiungere e farlo seguendo un approccio educativo che privilegiasse l’apprendimento precoce la strada migliore da seguire. E così è stato.

Oggi in tutti e quattro gli hub di NEST è attivo un servizio chiamato SEC – servizio educativo di custodia – uno spazio educativo rivolto a bambini di età compresa fra 0-36 mesi.
Un’attività che non si sostituisce ai nidi tradizionali ma che offre a genitori e figli, che non posso accedere a quel canale, un’offerta educativa alternativa.

Il Sec di Bari, nel Quartiere Libertà, nasce così, come il luogo dell’apprendimento. Uno spazio dove stimolare le capacità logiche, deduttive, inferenziali del bambino, le abilità motorie, la coordinazione oculo manuale, la creatività e le capacità di problem solving. Professionisti esperti attivano e impegnano i bambini nei laboratori del programma nazionale Nati per Leggere (che promuove la lettura in famiglia “a bassa voce”) e in laboratori musicali e di educazione all’affettività.
È un ambiente educativo complementare e integrato alla famiglia, uno “spazio sicuro” di accudimento e di cura ed uno spazio di crescita del bambino relativamente a tutte le aree evolutive.
Questi laboratori costituiscono un valore aggiunto all’offerta educativa e pedagogica che viene proposta ai piccoli delle famiglie del quartiere Libertà, un’occasione di crescita, spesso assente o inadeguata in famiglia. Accogliere un bambino in un servizio educativo per la prima infanzia, significa accogliere tutta la sua famiglia.

Il Sec è principalmente luogo di socializzazione, spazio che offre al bambino la possibilità di confrontarsi con i pari, di imparare a cooperare, di instaurare rapporti affettivi e di amicizia e la partecipazione delle famiglie è elemento centrale del progetto.
Di fronte alle trasformazioni sociali e alle difficoltà genitoriali, il Sec può essere occasione di supporto ed affiancamento per il superamento del senso di disorientamento che spesso coinvolge le famiglie. Un luogo di dialogo, di relazione e di scambio sul benessere e sulla crescita dei bambini.
La qualità e la specificità del servizio Sec, consente di costruire legami nido-famiglia che curano la relazione famigliare in tutti i suoi aspetti. Si tesse così una trama a maglie strette, contenitiva e di supporto, i cui fili legano persone, attimi, piccole conquiste quotidiane, emozioni e sentimenti. Ed è attraverso questo delicato e sottile lavoro di intreccio, tra il nido e la famiglia, che educatori, bambini e genitori intraprendono il loro cammino di condivisione e di lento e progressivo processo di autonomia.

 

– La volpe al Piccolo Principe: “se tu vuoi un amico addomesticami”!
“Che cosa bisogna fare”? domandò il Piccolo Principe.
“Bisogna essere molto pazienti” risposte la Volpe.
“In principio tu ti siederai un po’ lontano da me, così, nell’erba.
Io ti guarderò con la coda dell’occhio e tu non dirai nulla.
Le parole sono una fonte di malintesi.
Ma ogni giorno tu potrai sederti un po’ più vicino…”-
Antoine De Saint-Exupéry, “Il Piccolo Principe”

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK