Convegno #LiberailFuturo: Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – Visioni sul futuro delle giovani generazioni

di

Il Convegno si è svolto il 14 dicembre 2021. Clicca qui per scoprire la giornata e le conclusioni.


Roma, 14 dicembre 2021 – ore 9:00, Aula Magna – Università Roma Tre Dipartimento di Scienze della Formazione Via Principe Amedeo, 182.

La pandemia da Covid-19 e il conseguente adattamento dello stile di vita delle ragazze e dei ragazzi alle misure per il suo contenimento sta influenzando le loro scelte di vita e rischia di accentuare le disuguaglianze sociali esistenti. La povertà economica e educativa pregressa si combina oggi con la povertà prodotta dalla crisi sanitaria.
La sospensione delle lezioni scolastiche e la chiusura di tutte le attività ludiche, educative, di inclusione e supporto, ha colpito più duramente le ragazze e i ragazzi, soprattutto coloro che vivono in condizioni di povertà o marginalità sociale, nonché i ragazzi più vulnerabili (quali ad esempio i minori con disabilità e i minori stranieri non accompagnati), per i quali l’accesso a tali attività rappresenta talvolta l’unica possibilità di empowerment.

È per questo che il 14 Dicembre, dalle ore 9:00, si terrà il convegno promosso dal progetto #LIBERAILFUTURO dal titolo DIRITTI DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA – VISIONI SUL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI.

Durante il Convegno verranno presentati i risultati qualitativi ottenuti dal monitoraggio di progetto effettuato dagli studenti del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre, guidati dalla Professoressa Sandra Chistolini.
Tali risultati saranno confrontati con quelli quantitativi della ricerca effettuata da DEMOPOLIS per conto dell’Impresa Sociale Con i Bambini che finanzia il progetto #LIBERAILFUTURO. Il Convegno sarà quindi l’occasione per definire le nuove proposte operative per il raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto e che potranno essere utili al potenziamento della Comunità Educante.

Tra i relatori del Convegno, docenti, rappresentanti delle Istituzioni, giornalisti ed esperti che tratteranno temi come la povertà educativa, le politiche giovanili, la cultura e l’importanza dello sport nella vita dei ragazzi.

Clicca qui per visionare e scaricare il programma del Convegno

Clicca qui per visionare e scaricare la brochure del progetto #Liberailfuturo – “Costruire il cambiamento”

Clicca qui per visionare e scaricare il Comunicato Stampa del Convegno

 

Ecco il PROGRAMMA DI MASSIMA alla data del 9/12/2021

• ore 9.00 Welcome coffee

• ore 9.30 Apertura dei lavori del Convegno con proiezione del video dedicato al progetto #LIBERAILFUTURO.

Modera il Convegno
Sergio Bonetti
Coordinatore del progetto #LIBERAILFUTURO

Interventi

Apertura dei lavori
Anna Maria Berardi

Presidente Arciragazzi Comitato di Roma OdV

Massimiliano Fiorucci
Direttore del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre

Prof.ssa Sandra Chistolini
Docente dell’Università Roma Tre – Dipartimento di Scienze della Formazione
presenta
i risultati della ricerca sulle attività del progetto #LIBERAILFUTURO

Alessandra Panzera
Con i Bambini impresa sociale

Marco Lodoli
Insegnante e scrittore
“Povertà educativa: dentro e fuori la rete”

Claudia Pratelli
Assessore Scuola, Formazione e lavoro del Comune di Roma

Erica Battaglia
Giornalista, esperta di comunicazione sociale
“La povertà educativa: oggi e domani”

Eleonora Mattia
Presidente IX Commissione consiliare della Regione Lazio
“Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio”
“Proposte e obiettivi della Regione Lazio in materia di politiche giovanili”

Donatella Scatena
Docente di progettazione architettonica all’Università La Sapienza
“La rigenerazione urbana e ambientale nelle aree di povertà educativa”

Massimo Vallati
Coordinatore di Calciosociale
“Giovani e Sport: l’importanza di una Comunità Educante”

Rocco D’Ambrosio
Docente di filosofia politica pontificia Università Gregoriana
“La povertà di parola come carenza educativa”

Sono invitate ad intervenire

Lorenza Bonaccorsi – Presidente Municipio Roma I

• ore 13.00 circa Conclusione del Convegno e Lunch Buffet

• ore 14:00 Workshop
Partendo dall’esperienza del progetto #Liberailfuturo un confronto sulle prospettive delle politiche educative e della Comunità Educante, in quattro diversi workshop:

  1. Aula 17 gruppo A
    La povertà educativa: quando l’apprendimento evidenzia la povertà educativa
  2. Aula 18 gruppo B
    Emergenza pandemica e povertà educativa: in che modo la pandemia ha rallentato apprendimento e insegnamento nelle scuole
  3. Aula 19 gruppo C
    La Comunità Educante: perché è necessario ripartire dai legami comunitari
  4. Aula 20 gruppo D
    Proposte per il futuro che ci attende: gli investimenti culturali nella società in trasformazione

• ore 17:00 Conclusioni

Come iscriversi?
Per partecipare al convegno #LIBERAILFUTURO è necessario inviare un e-mail all’indirizzo liberailfuturoroma@gmail.com indicando il proprio nome, cognome e indirizzo e-mail.
Se s’intende partecipare ad uno dei workshop è necessario indicare a quale dei workshop si è interessati.

E’ obbligatorio il possesso del super green pass.

IL PROGETTO #LIBERAILFUTURO

attiva la partecipazione e il protagonismo di adolescenti e giovani,
promuove una nuova cultura giovanile mettendo in rete risorse umane, istituzionali, culturali, associative e di volontariato,
offre ai ragazzi validi strumenti di autoformazione,
orienta alla riscoperta dei valori a sostegno di interessi e potenzialità da far crescere per il bene comune nel rispetto del diritto all’inclusione

L’obiettivo del progetto #LIBERAILFUTURO è quello di investigare sui caratteri distintivi della povertà educativa in adolescenti di età compresa tra 11-17 anni, al fine di produrre azioni intese alla prevenzione degli effetti dannosi nello sviluppo dei giovani, per sostenerne positivamente la crescita. Le attività mirate a tale scopo, messe in campo, sono interventi coordinati di prevenzione strutturati per gli adolescenti, per i loro insegnanti e per le loro famiglie.
Lo scopo è quello di diminuire sensibilmente e progressivamente la percentuale dei giovani a rischio di povertà educativa nei territori interessati dal progetto, con l’obiettivo di strutturare un tessuto relazionale di vicinato che sostenga la formazione identitaria delle nuove generazioni nel lungo periodo (welfare comunitario), e che persista autonomamente oltre il termine formale delle attività di #LIBERAILFUTURO, restituendo ai ragazzi il valore della solidarietà e della partecipazione attiva alla vita civile.

Tutte le ricerche nazionali e internazionali evidenziano come la dimensione economica da sola non basta a rendere ragione del fenomeno della povertà educativa, soprattutto quando riguarda i ragazzi. L’aspetto educativo incide profondamente perché, pregiudicando il rendimento scolastico, arresta sul nascere talenti ed aspirazioni riguardando non solo il presente ma ipotecando il futuro. La povertà educativa indica l’impossibilità per i minori di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. Nel nostro Paese la povertà educativa priva milioni di bambini del diritto di crescere e di seguire i loro sogni.
La povertà educativa è una povertà che nessuno vede, nessuno denuncia, ma che agisce sulla capacità di ciascun ragazzo di scoprirsi e coltivare le proprie inclinazioni e il proprio talento.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Le interviste ai ragazzi del laboratorio di Meccatronica

di

Uno dei laboratori previsti all’interno di #LiberailFuturo, progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che ha riscosso maggior successo è stato...

Il diritto dei bambini a essere bambini

di

Una celebre frase di Nelson Mandela cita così: “Non ci può essere rivelazione più acuta dell’anima di una società che il modo...

“Gli italiani e la povertà educativa minorile”: i risultati dell’indagine a cura dell’Istituto Demopolis per l’impresa sociale Con i Bambini

di

Lunedì 18 novembre sono stati presentati, presso la sede di Acri a Roma, i risultati dell’indagine demoscopica a cura dell’Istituto Demopolis per l’impresa sociale Con...