ESTATE KOINÈ 2023: LABORATORIO DI MUSICOTERAPIA -LA MUSICA CONDIVISA FA BENE AL CUORE E ALL’ANIMA

di

La musica è anche uno strumento, un canale per esprimere le proprie emozioni, a voce o in un disegno, oltre alla possibilità di riuscire a comunicarle agli altri con l’obiettivo di raggiungere il benessere psico-fisico. E’ questo il fulcro del Laboratorio di Musicoterapia diretto da Desiré Dominici nel contesto dell’Estate Koinè 2023.

L’Estate Koinè è parte del progetto nazionale L’Atelier Koinè, presentato dalla Cooperativa Sociale Onlus La Lanterna di Diogene di Mentana, selezionato da Impresa Sociale Con i Bambini, nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il corso di Musicoterapia è realizzato all’interno dell’HUB FOLK’N FUNK E ATTIVAMENTE, gestito dall’Associazione WE CAN ONLUS, e appunto da Desiré Dominici, cantante, insegnante, vocal coach e musicoterapeuta. Le attività sono totalmente gratuite e sarà possibile vedere il risultato Sabato 29 luglio dalle ore 19 presso l’I.C Giovagnoli.

La musica è una parte centrale del quotidiano delle ragazze e dei ragazzi iscritti al laboratorio: c’è chi suona uno strumento, chi invece ascolta molto la musica e chi ha musicisti in famiglia. La loro motivazione è proprio quella di scoprire ed esplorare altri ambiti della musica, a loro meno noti, anche per esprimere sé stessi, le proprie emozioni, i propri sentimenti e pensieri che altrimenti farebbero fatica ad ‘uscire’.

Valerio, 12 anni, suona il pianoforte, ma era desideroso di entrare “maggiormente nel mondo della musica e di fare una nuova esperienza”. Mattia, anche lui 12enne, voleva imparare “altre tecniche della musica per trasmettere emozioni e pensieri sotto forma di disegni da condividere con gli altri”. Lo stesso per Stefano, 12 anni, che ascolta tanta musica e si diletta suonando la pianola e la chitarra elettrica. Rebecca è musicista nel DNA, un fiume di emozioni in piena che già esprime suonando il basso e cantando nella band della Giovagnoli (Scuola media). “Amo i Queen, Eminem e i Maneskin. Ho una passione per i testi in lingua inglese. Per me la musica rappresenta uno sfogo, mi aiuta molto. Questo laboratorio mi sta facendo molto bene e mi rilassa!”, racconta la 13enne. “La musica è sempre un’ottima idea e mi accompagna h24. Fa parte della mia vita da quando sono piccola: suono la tastiera oltre alla fisarmonica, con mio padre, e canto. Mi libera la mente. Mi è servita molto per espormi visto che sono un po’ chiusa. Mi piace molto ‘lavorare’ con la musica anche al centro estivo”, dice con entusiasmo Asia, 12 anni. “Sono testarda, timida e riservata. Faccio fatica a fidarmi e a raccontarmi, ma grazie alla musica riesco ad esprimere il mio carattere. Questa esperienza mi sta aiutando molto”, confida Federica, 14 anni. “Il pianoforte sta diventando una passione sempre più importante nella mia vita. Ecco perché ho colto al volo la possibilità di fare questa esperienza molto bella”, sottolinea Noemi, 14 anni.

A dirigere il gruppo con grande competenza ed estrema dolcezza è Desiré, alle spalle anni di canto, una Laurea al DAMS di Roma con una tesi sull’Arteterapia, Magistrale in didattica della musica e Master in musicoterapia, con uno stage al Centro per l’Alzheimer di Roma. “Facciamo riscaldamento vocale in modo molto divertente, esercitiamo la voce individualmente e coralmente, suoniamo diversi strumenti, facciamo ascolto guidato”, riferisce la responsabile del laboratorio. “Un esercizio molto coinvolgente e che suscita nei ragazzi tanta curiosità è l’ascolto musicale che sfocia nella realizzazione di un disegno con il quale comunicano emozioni e sentimenti. Chi vuole e se la sente lo presenta al gruppo. Piace molto anche introdurre le canzoni con pensieri scritti da loro, che raccontano e si raccontano”, conclude Desiré. Al Laboratorio di Musicoterapia, le tecniche e le arti spesso si incontrano – voce, strumenti, ritmica, disegno, scrittura, narrazione – per comunicare sé stessi e dialogare con gli altri, creando una bolla di armonia percepibile anche da chi entra in stanza: un’oasi di benessere e di gioia in circolo.

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Festa di S. Antonio Abate a Monterotondo, coinvolto anche il progetto “l’Atelier Koinè”

di

Anche “L’Atelier Koinè” partecipa all’edizione 2020 della tradizionale festa di S. Antonio Abate a Monterotondo. Nell’ambito di questa importante e storica manifestazione...

Terrasini, dal 1° ottobre nell’IC “Giovanni XXIII” torna lo “Sportello Ascoltarsi”

di

Dal 1 Ottobre 2019 sarà riattivo lo “Sportello Ascoltarsi” nell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Terrasini (PA). L’iniziativa è resa possibile dal progetto...

Romanzo Collettivo: Liceo Statale Gaio Valerio Catullo – Monterotondo

di

È iniziato il percorso laboratoriale Romanzo Collettivo, a cura del pedagogista e narratore orale Simone Saccucci, con gli studenti e studentesse del...