L’estate 2020 all’insegna del motto “Il mondo è nostro: salvaguardiamolo”

di

A Terrasini l’estate del progetto “L’Atelier Koinè” è stata particolarmente ricca di spunti e creazioni. Nell’ambito dell’HUB Attivamente, proseguito anche nei mesi di luglio e agosto in location all’aperto, i ragazzi hanno potuto sperimentare diversi temi producendo, con le loro mani, oggetti colorati e con materiali di riciclo e cimentandosi in esperimenti scientifici.

Il racconto dell’operatrice Rosalia Tinervia, operatrice dell’associazione Attivamente, ci accompagna in uno spaccato unico, fatto di condivisione e crescita, iniziato con  i portafotografie con gli stecchi del gelato (QUI LA PRIMA PARTE DEL RACCONTO)  per arrivare alle lezioni di educazione ambientale.

“Tra le varie attività creative e non abbiamo allestito “Il mondo è nostro: salvaguardiamolo” – spiega l’operatrice dell’HUB messa a disposizione dall’associazione “Attivamente” – si tratta di un mondo ideale sorretto dalle nostre mani per proteggerlo e salvaguardarlo. Lo abbiamo creato utilizzando delle palline di polistirolo, che abbiamo incollato sopra dei rotoli di carta igienica, la cui base era composta da un cartoncino di forma circolare. Sulla pallina di polistirolo abbiamo prima disegnato e poi colorato il mondo. Infine abbiamo ritagliato delle manine colorate che abbiamo incollato al rotolo di carta igienica”.

E ancora: “Durante gli ultimi incontri dell’HUB abbiamo realizzato dei portapenne con dei rotoli di carta igienica spillati tra loro e colorati con diverse tecniche di pittura, dove abbiamo aggiunto anche diversi glitter.
Con dei cartoncini ritagliati e ricavati dagli scatoli di scarpe abbiamo realizzato delle lettere personalizzate, ognuno con la propria iniziale del nome. Per realizzarle abbiamo utilizzato degli scatoli di scarpe, lana, colla vinilica, glitter, stickers, gomma crepla, colori acrilici, nastri etc. Per prima cosa ognuno ha ritagliato la propria iniziale del nome. Dopo di ciò si inizia a ricoprire la lettera con lana di diversi colori e diverse sfumature. Si alternano poi diversi elementi per renderla più unica.  Infine, come ultimo lavoretto, abbiamo realizzato degli acchiappasogni.”, prosegue l’operatrice.
Un acchiappasogni ha una struttura standard, anche se estremamente personalizzabile: un cerchio esterno fa da supporto e rappresenta l’universo e il ciclo della vita; una ragnatela di fili intrecciati serve a trattenere i brutti sogni, lasciando scorrere i bei sogni nel punto centrale; corde decorative che terminano con piume per ricordare il volo degli uccelli, liberi nell’aria. Anche qui abbiamo utilizzato degli elementi di riciclo, come del cartoncino per realizzare il cerchio, dove poi abbiamo fatto dei buchetti e quindi costruito la rete di lana/spago. Abbiamo decorato a nostro piacimento e infine abbiamo aggiunto perline e piume”.
“A fine percorso  abbiamo realizzato anche un giornalino scolastico dove vengono spiegati in maniera dettagliata tutti i lavoretti realizzati nel corso di questi mesi, secondo volume rispetto al primo realizzato l’anno scorso sui percorsi della mafia. – conclude Rosalia Tinervia –  La costanza, la gioia, la curiosità e lo spirito di iniziativa con cui i ragazzi hanno accolto fin da subito il progetto è stato un grande orgoglio per me! Hanno lavorato in maniera splendida. Si sono sempre aiutati, rispettati e compresi. E’ stata per loro un’ estate ricca di emozioni e impegno, l’emergenza Covid 19 ha riaffermato ancora di più l’entusiasmo e la voglia di collaborare e stare insieme. Ringrazio tutti loro, il presidente Giuseppe Romano dell’associazione Attivamente e la coordinatrice del progetto “L’Atelier Koinè” per la Sicilia, Vanessa Palmigiani”.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

HUB Attivamente a Terrasini all’insegna della creatività, del riciclo e delle scoperte

di

“Quest’estate L’HUB ATTIVAMENTE di Terrasini, nei mesi di luglio e agosto, ha previsto attività e lavoretti creativi, che hanno molto entusiasmato i...

Continuano sul territorio di Montelepre (Pa)  gli Hub “Orto Contorto” e “ Tu hai le capacità, usale! ”

di

Continuano sul territorio di Montelepre (Pa)  gli Hub “Orto Contorto” e “ Tu hai le capacità, usale! ”, inseriti all’interno del  progetto...

A Terrasini l’HUB “Orto contorto” conquista i ragazzi: nuova vita per le aiuole dell’IC “Papa Giovanni XXIII”

di

Anche sul territorio di Terrasini, coinvolto dal progetto “L’Atelier KOINE’”- selezionato da impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del Fondo a contrasto...