Nuovi maestri d’arte in classe con la Cooperativa Solidarietà

di

Laboratori didattici, artistici, creativi e di artigianato, visite al museo, escursioni naturalistiche nel territorio compongono l’intenso programma delle attività proposte dalla Cooperativa Solidarietà  per Kepler 5-14 nuovi sistemi educativi per generazioni competenti, progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, promosso da La Esse con gli Istituti Comprensivi di Treviso Coletti, Martini, Felissent e di cui Solidarietà è partner.

Un’azione di innovazione sociale che guarda alla disabilità come una risorsa preziosa per la comunità.
Laboratori di mosaico e di decoupage, la lavorazione del legno, ma anche lezioni dedicate alla nascita del Teatro nella Grecia Antica o ai Fratelli Lumiere sulle tracce della storia del cinema: maestri d’arte sono persone con disabilità che hanno lavorato insieme per preparare il programma. Sono Nicoletta, Christian, Michele, Monica, Filippo, Francesco, Renata, Domenico, Gianpaolo, Davide, Roberto, e frequentano il Ceod Centro Educativo Occupazionale Diurno de La Solidarietà: uscendo dai loro spazi quotidiani, oggi entrano in classe. Suddivisi in piccoli gruppi, i bambini hanno l’opportunità di stare insieme ai loro nuovi professori, sperimentando un’esperienza non straordinaria ma che fa parte della loro quotidianità.

Alla Scuola dell’Infanzia e alle primarie dell’IC Coletti invece ci si immerge nell’archeologia. Si va a caccia, si raccolgono le provviste, si realizzano manufatti e si arriva perfino a tirare con l’arco, per ricostruire la vita di un Clan preistorico. Non manca il Villaggio Solidale Neolitico che impegna i piccoli nelle tre attività principali – tessitura, ceramica e macina del grano – del periodo storico in cui nascono gli insediamenti stabili.

Grazie anche al supporto di Kepler, il percorso con bambini (dai 3 ai 10 anni) continuerà anche dopo la chiusura delle scuole. Per tutta l’estate, dal 10 giugno al 3 settembre, saranno attivi i centri estivi. Il Villaggio Solidale di Santa Bona e la Fattoria Didattica di Monigo, saranno luoghi in cui i piccoli vivranno un’esperienza di crescita e di condivisione. In programma la lettura di storie che insegnano, emozionano, divertono e uniscono con il loro valore universale.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK