#dettotranoi | Alessia e Giorgia

di

In queste settimane, stiamo raggiungendo i ragazzi e le ragazze che partecipano a ItaliaEducante in giro per l’Italia per ascoltare dalla loro voce quello che pensano di questo momento così particolare.
Qui le testimonianze di Alessia e Giorgia di Treviso.
<<Il momento che stiamo attraversando è molto faticoso… Non essere in classe con gli amici ed i compagni ci manca, certamente… ma quello che credo ci manchi ancora di più è tutto ciò che si può imparare di più, e meglio, grazie all’essere in presenza>>
<<Sì, è così. In effetti, un conto è imparare attraverso uno schermo, un conto è avere il professore lì accanto a te che ti può spiegare meglio ciò che, magari, non hai capito subito bene>>
<<Mi manca molto, in effetti, poter interagire grazie all’essere in classe tutti insieme… Il poterci confrontare su qualcosa che stiamo facendo insieme. E, comunque, è proprio vero: l’essere in classe in presenza aiuta a comprendere meglio le cose indubbiamente>>
<<ItaliaEducante ci è stata molto utile e vicina anche in questi momenti di didattica a distanza. Grazie alle sessioni che facciamo con Chiara siamo migliorate in alcune materie in cui fatichiamo anche andando a scuola… E poi è uno spazio di dialogo che ci consente di non sentirci proprio isolati!>>
Grazie, Alessia e Giorgia!

A cura dell’ufficio comunicazione di ItaliaEducante con la collaborazione di Chiara Cenedese, educatrice ItaliaEducante Veneto

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il modello valoriale delle 4A

di

ItaliaEducante struttura il suo percorso d’intervento seguendo l’impianto valoriale murialdino delle cosiddette 4 A: Accoglienza | Accompagnamento | Autonomia | Ambiente L’ordine...

#dettotranoi | ItaliaEducante? Parlano i prof

di

<<40 anni di lavoro nella scuola e da sempre convinta del ruolo della scuola nella società. Il professionale è stata una sfida...

Presentazione di ItaliaEducante

di

Giovedì 14 marzo ore 11 – Roma ITALIAEDUCANTE ECOSISTEMI INNOVATIVI DI RESILIENZA EDUCATIVA Come contrastare dispersione scolastica e povertà educativa? Come riavvicinare...