ItaliaEducante: la prima istantanea del progetto

di

Il progetto ItaliaEducante | Ecosistemi Innovativi di Resilienza Educativa è giunto alla conclusione del primo anno di attività ed i numeri, alla luce del report di verifica intermedia – settembre 2018/marzo 2019 – sulle fasi Accoglienza/Accompagnamento ed Autonomia elaborato dai territori aderenti, fotografano il progetto multi-regionale nella sua capacità di coinvolgere in modo importante il territorio in cui si è andato a innestare.

Sei delle sette regioni attive in ItaliaEducante (Campania, Emilia-Romagna, Piemonte, Puglia, Trentino Alto Adige, Veneto) hanno registrato un elevato ed efficace coinvolgimento di scuole e docenti, oltre ad un diffuso senso di apprezzamento, da parte degli stakeholders, per la capacità del progetto di rispondere alle necessità educative dei territori, offrendo proposte differenziate e complementari alle già tante iniziative in campo in ogni area.

Nell’infografica che segue, l’istantanea su ItaliaEducante, regione per regione, con le principali attività sviluppate nelle tre fasi (Accoglienza, Accompagnamento e Autonomia) monitorate nel periodo settembre 2018 – marzo 2019 (mancano i dati della Calabria, la settima regione coinvolta nel progetto che, per ragioni tecniche, è partita nell’attivazione del progetto olo da qualche settimana) ed i numeri dei soggetti coinvolti.

I dati sono stati presentati e condivisi con tutti i coordinatori e il team di lavoro ItaliaEducante nella giornata di giovedì 18 luglio 2019.

Ti potrebbe interessare

Un anno di ItaliaEducante in Puglia

di

Ad una prima fase di Accoglienza incentrata sulla preparazione della comunità educante, all’osservazione dei gruppi classe ed a giochi sociali per favorire...

Un bazar di emozioni

di

A Treviso come a Vicenza, è partito il #2anno di ItaliaEducante ed una delle novità emerse è come l’orizzonte pluriennale del progetto...

#dettotranoi | Co-progettare che passione!

di

A Treviso, quest’anno, è successa una cosa speciale: per la prima volta, nella mia esperienza di educatrice, abbiamo co-progettato le attività per...