Un anno di laboratori sulle emozioni nelle classi dell’Elba

di

Laboratori sulle emozioni all'Elba

L’associazione culturale InPerFormat, partner del progetto “L’isola che c’è”, ha organizzato nelle classi primarie e secondarie di 1° grado dell’Elba una serie di laboratori formativi rivolti ai ragazzi per lo sviluppo delle competenze socio-emotive (life skills), fondamentali non solo per lo sviluppo della dimensione emotiva e sociale, ma anche per migliorare e facilitare i processi di apprendimento che alle emozioni sono strettamente connessi.

Quest´anno più che mai, dopo tanto tempo passato a casa e online davanti al computer, è stata una soddisfazione essere riuscite a portare nelle classi i laboratori sulla “Gestione delle emozioni e evoluzione creativa dei conflitti” nelle classi”.

In particolare, questi  laboratori, centrati sulla costruzione nei bambini e nei ragazzi di migliori competenze per riconoscere, modulare e gestire il proprio mondo emozionale interno, si sono svolti nelle classi seconde e prima della scuola primaria di Rio Marina (IC Carducci),  in una classe seconda e terza della scuola secondaria di primo grado di Marina di Campo (IC Giusti) ed è stato avviato anche un percorso per una pluriclasse di Marciana.

Nei vari incontri gli alunni sono stati condotti attraverso giochi, attività e letture e video in un percorso volto a:

– stimolare una maggior consapevolezza di sé e potenziare le proprie abilità emotive (conoscere, esprimere le proprie emozioni, alfabetizzazione emotiva )

– promuovere un maggior autocontrollo e una miglior gestione delle proprie emozioni nelle relazioni in modo che facilitino invece di interferire

– migliorare la capacità di comunicare

– sviluppare una maggior empatia, accettare le diversità e interagire con gli altri usando queste abilità per risolvere conflitti, cooperare e lavorare in equipe

Abbiamo trovato bambini con molta voglia di stare finalmente insieme, con molta voglia di relazionarsi, ed è stato emozionante accompagnarli in questo viaggio alla scoperta delle loro emozioni.

Con i ragazzi piú grandi oltre al lavoro sulle emozioni, ci siamo soffermati anche sull’importanza di cooperare e saper comunicare, e  sulla conoscenza di se stessi come strumento chiave per conoscere e rispettare gli altri.

Il dialogo sempre presente con le insegnanti, cosi come il loro interesse e la loro partecipazione attiva durante gli incontri ci aiutato a creare in classe un clima favorevole al lavoro con gli alunni.

Il riscontro finale molto positivo da parte degli insegnanti ci fa quindi chiudere questa esperienza, in questo periodo cosí complesso, con molta voglia di riiniziare a settembre con i nuovi laboratori!

 

Per Inperformat

dr.ssa Viola fantozzi

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

All’Elba il benessere dei bambini sia al centro di questa nuova emergenza Covid

di

Passano i giorni e la situazione dell’Elba, rispetto alla diffusione della pandemia, si fa difficile. Non l’avremmo immaginato, ma è così. Quello...

A Campo nell’Elba giochi di squadra per combattere le rivalità

di

“Nello spazio di comunità a Marina di Campo, dopo lo svolgimento dei compiti scolastici, lavoriamo spesso sulla motricità – spiega Federica, animatrice...

A scuola di vela con Diversamente Marinai

di

Quest’anno la ciurma di Diversamente Marinai è approdata a Porto Azzurro e si è dedicata ai ragazzi del locale campo estivo organizzato...