Grande successo per il primo flash mob rodariano all’Elba

di

Ora possiamo dirlo, all’Elba il primo flash mob dedicato a Gianni Rodari è stato un grande successo. Ci siamo dati appuntamento sulle più belle spiagge e nelle piazze dell’isola al tramonto, quando il caldo dell’estate lascia il posto alla brezza della sera e l’ora invita al raccoglimento, alla riflessione. Avevamo tutti una grande voglia di tornare a stare insieme dal vivo, uniti dal piacere di ascoltare storie sognanti che aprono il cuore. Come si sa, quest’anno ricorre il centenario della nascita del grande scrittore, insegnante, giornalista, educatore e L’isola che c’è aveva organizzato diversi appuntamenti educativi a lui dedicati, tutti saltati a causa del lockdown. Era ora di riappropriarsi dei luoghi all’aperto, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale

Leggi di più...

Abbiamo invitato la gente dell’Elba a un appuntamento diffuso in tanti luoghi suggestivi, alcuni noti, altri più appartati ma altrettanto suggestivi, un po’ dappertutto in questa meravigliosa isola che d’estate diventa una ampio spazio all’aperto confortevole e accogliente. In ogni spazio abbiamo organizzato letture rodariane animate, musicate, disegnate e reinterpretate nei finali. Ed è stato bello ritrovarsi circondati da tanti bambini, accompagnati dai genitori e dai nonni, che hanno risposto all’appello via social. Insieme abbiamo letto storie che sanno di creatività, allegria, intelligenza aperta. Storie senza tempo, capaci di innescare riflessioni e nuove idee in chi le sa ascoltare. E dopo le letture, i laboratori creativi condotti dalle educatrici e dalle animatrici sociali dell’Elba, alcune di loro, va detto, sono parecchi mesi che non hanno incarichi di lavoro causa lockdown, la voglia di ritornare a stare insieme ai bambini era palpabile.

Questo flash mob è stato il primo grande appuntamento all’aperto dopo mesi di confinamento in casa. Un evento pensato e organizzato per dare un segno tangibile e un messaggio chiaro: ripartiamo dai bambini, diamo spazio alla cultura, promuoviamo la lettura e l’educazione dei ragazzi, combattiamo insieme la povertà educativa minorile, rimettiamo al centro dei nostri interessi la cura dei giovani. Quest’isola ha bisogno di servizi socio educativi e strutture comunitarie adeguate. La necessità di rafforzare e ampliare la comunità educante elbana, che è la finalità principale del progetto “L’isola che c’è”, è emersa in tutta la sua urgenza e potenzialità.

L’evento è stato sostenuto dalla conferenza zonale per l’educazione ed è stato reso possibile dai soggetti partner del nostro progetto a cui si sono unite altre realtà del territorio: Arca Cooperativa Sociale, Cooperativa Beniamino ONLUS, libreria Mardilibri ed Elba Book Festival. A questo link potete vedere una galleria fotografica di come sono andate le cose Flash Mob rodariano all’Elba

Il flash mob farà il bis. Nuovo appuntamento, domani, giovedì 25 giugno, sempre alle ore 18,30, sulle solite spiagge, nelle solite piazzette di ogni comune isolano. Nuove storie, nuovi laboratori creativi, nuove risate ci attendono!

Regioni

Ti potrebbe interessare

Conferenza Stampa Inizia l’avventura sull’Isola d’Elba.

di

L’isola che c’è, conferenza stampa di presentazione FONDAZIONE LIVORNO un progetto per contrastare la povertà educativa minorile venerdì 31 maggio ore 11,30 presso...

Dentro il processo creativo per riflettere sulle emozioni in epoca Covid19: esperienze di arte partecipata al centro estivo di Rio Marina

di

Seconda estate in epoca Covid19, i bambini e le bambine di Rio Marina elaborano e restituiscono artisticamente le proprie esperienze cercando dentro...

Esercizi di Fantasia e letture serali a Portoferraio

di

“Fantastica” è il laboratorio di letture animate per i bambini dai 6 agli 11 anni, organizzato da Opificio Liberarti, partner di “L’Isola...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK