Parte da Lodivecchio il percorso per coinvolgere i bambini delle elementari

di

Con Im-Patto Digitale adesso entriamo nelle scuole elementari. L’obiettivo  èintercettare il bisogno di computer e connessione Internet e contrastare il divario digitale. A metà ottobre due educatrici hanno raggiunto Lodivecchio. Laura Tocci e Lorena Grossi hanno incontrato i bambini della scuola elementare Gramsci di Lodivecchio. Sono andate classe per classe, hanno raccontato che c’era la possibilità di ricevere un computer e una connessione Internet. “I bambini si sono dimostrati subito interessati – racconta Laura Tocci – . Ci hanno chiesto che tipo di connessione Internet avremmo fornito. Hanno voluto sapere se si trattava di una iniziativa gratuita, quanto ci si metteva a ricevere il pc e per quanto tempo avrebbero potuto tenerlo”. L’entusiasmo dominava, forse a dimostrare che anche nel Lodigiano il divario digitale esiste ed è un problema da affrontare seriamente. Al termine della presentazione, avvenuta in ciascuna delle venti classi della scuola per un totale di circa 400 bambini, le educatrici si sono dette più che soddisfatte. Anche perché molti degli insegnanti hanno voluto ottenere spiegazioni ulteriori e hanno valutato positivamente l’iniziativa. I piccoli hanno anche ricevuto una cartolina speciale, da mostrare ai genitori. Ai genitori interessati ad aderire al progetto basterà compilarla e riconsegnarla alla maestra, che provvederà poi a farla arrivare alla equipe di Im-Patto Digitale. La presentazione alla scuola di Lodivecchio è solo la prima di una lunga serie. Il 2 novembre è prevista la visita a quella di Tavazzano, poi seguiranno Sordio e una serie di altre scuole del territorio, Basso Lodigiano compreso. Il calendario è in via di definizione, ma nessun istituto sarà dimenticato perché l’intento è quello di offrire a tutti i bambini della provincia la possibilità di avere computer e connessione Internet. Per non restare isolati e poter partecipare a pieno alla vita scolastica.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Due nuovi poli di comunità: la rete si espande

di

Altri due poli di comunità per il Lodigiano, spazi dove i ragazzi possano incontrarsi per usare il computer, con un adulto disponibile...

I computer come terapia nel nuovo Polo di comunità

di

I computer come strumento terapeutico e non come mezzo che rovina i giovani. Serviranno a questo i due pc destinati a far...

Polo di comunità a Mairano, altri ne arriveranno

di

Un spazio protetto all’interno della Scuola primaria “Unità D’Italia” a Mairano di Casaletto Lodigiano, dove bambini e ragazzi potranno presto fare i...