Laboratori di comunità sulla Piana Pistoiese

di

“Fare in modo che ogni individuo possa aprirsi all’altro attraverso la conoscenza, acquisendo valori e passioni che può trasmettere agli altri, abbattendo la pigrizia di pensiero e di azione”

“Occorre una regia che funga da catalizzatore delle energie presenti sul territorio, che dia supporto e continuità ai progetti, che dia un senso e un motivo ad ogni persona di uscire dal proprio guscio”

“Spostare l’attenzione dalle debolezze ai punti di forza delle persone, fare progetti che facciano leva sulle potenzialità di chi viene visto solo come problematico. Creare ingranaggi complessi in cui ognuno sia indispensabile per far viaggiare la macchina. Nel tutto, un posto per ciascuno”.

“Favorire la sinergia tra associazioni, terzo settore e imprese”

“Vorrei che ci fossero altre occasioni in cui le persone si possano incontrare, parlare e soprattutto ascoltare”

“Mettere in comune le conoscenze e le competenze. Sentirsi responsabili anche in prima persona”

Accogliere, ascoltare, condividere.

Sabato 25 febbraio a Quarrata, presso l’aula magna della scuola media “Dante Alighieri”, si è svolto il quarto laboratorio di comunità e di ambito organizzato dalla Fondazione delle comunità pistoiesi, questa volta dedicato al territorio della Piana. La scuola in cui si svolge la maggior parte delle attività del progetto HERO ha ospitato l’incontro, accogliendo oltre 40 persone tra cui anche rappresentanti delle istituzioni locali come il sindaco di Quarrata, il vicesindaco e l’assessore alle politiche sociali.

I gruppi di discussione hanno lavorato in modo serio e produttivo, discutendo delle diverse visioni di comunità e proponendo idee per intraprendere un percorso di cambiamento vero ed efficace, che possa davvero incidere positivamente sulla vita delle persone. Durante la lettura degli “album delle idee e dei desideri” sono state molte le proposte dense di valori e di significato, ed è emersa con forza la necessità e la voglia di impegnarsi in questo nuovo percorso comunitario.

I Laboratori di comunità sono uno strumento partecipativo con cui la Fondazione delle comunità pistoiesi vuole coinvolgere enti, associazioni, amministrazioni, e privati cittadini per dare il proprio contributo di esperienza e idee, e mettere a disposizione talenti, risorse e progettualità per costruire insieme un futuro diverso per il welfare locale. I laboratori sono occasioni di incontro fondamentali per approfondire la conoscenza delle realtà che operano sui vari territori, e per far emergere, valorizzare e condividere le risorse che questi soggetti mettono già a disposizione della comunità.

La nascita della Fondazione delle comunità pistoiesi è stata possibile grazie ad un lungo percorso di avvicinamento realizzato nell’ambito del progetto HERO a partire dal 2020. Oggi finalmente la Fondazione delle comunità pistoiesi è realtà, e muove i primi passi per sviluppare coesione sociale sui territori e promuovere un’economia di fraternità rispettosa dell’ambiente e delle persone.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

di

Per concludere al meglio le attività del progetto HERO nell’ambito dell’HUB Lamporecchio, mercoledì 20 dicembre a Larciano si terrà l’evento conclusivo del progetto HERO, che...

Al via i laboratori di comunità con la Fondazione delle comunità pistoiesi

di

Un breve video del primo laboratorio di comunità che si è svolto sabato 4 febbraio in Valdinievole. A Borgo a Buggiano, provincia...

Verso la Fondazione delle comunità pistoiesi

di

Passare dalle microprogettualità a basso impatto sociale ed economico a progetti di sistema che delineano nuovi scenari civili ed ecologici. Pensare e studiare nuovi...