5 giorni di emozioni e nuove scoperte: il Summer Camp di Procida raccontato dai ragazzi di Futuro Prossimo Chiaiano

di

Splende il sole su Procida e sulle ragazze e i ragazzi di Futuro Prossimo arrivati da Chiaiano, Napoli, per il Summer Camp.

“Una luce dopo la tempesta”, qualcuno azzarda, in preda all’euforia per il primo vero grande viaggio dopo il triste periodo del lockdown che ha costretto tutti a casa e la complessa gestione della pandemia. Dei partecipanti l’hanno definita “un’avventura oceanica”, anche se si trovavano sul Tirreno, a nemmeno 4 chilometri dalla terraferma. È lì, nell’isola resa celebre dal film “Il postino”, che gli adolescenti per 5 giorni hanno vissuto un turbinio di emozioni. Di oceanico c’è stato il viaggio di sapori, ma anche gli incontri inaspettati e l’adrenalina.

Hanno fatto nuove scoperte. E tra queste c’erano nuove prospettive e nuovi punti di vista. Alla fine, assicurano, si sono anche sentiti più autonomi. E questa, tutto sommato, non è altro che poesia. Una poesia non da studiare, ma da vivere. Del resto – come diceva Pablo Neruda al suo postino Mario, interpretato da Massimo Troisi – è l’esperienza diretta delle emozioni che può spiegare la poesia ad un animo disposto a comprenderla. A quanto pare, l’animo di quelle ragazze e di quei ragazzi, era più che disposto. Ecco il loro racconto, raccolto dagli operatori di Coordinamento Genitori Democratici di Napoli che hanno reso possibile l’esperienza.

Questa  esperienza ci ha permesso non solo di visitare nuovi posti, di interesse culturale e paesaggistico, ma anche di far nascere emozioni che non è facile provare ogni giorno nella quotidianità. Un buon bilanciamento fra viaggio culturale e viaggio di divertimento.

Non tutti ci conoscevamo prima di iniziare il percorso di formazione per il viaggio, ma dopo abbiamo fatto conoscenza e abbiamo iniziato a prendere confidenza tra noi. Solo durante il viaggio però abbiamo fatto amicizia, nonostante fossimo spaventati dalla convivenza e la condivisione di spazi personali. Invece è stata un’esperienza felice e spensierata dove tutti ci siamo aiutati e ci siamo prestati cose, abbiamo aiutato chi non era abituato all’autonomia e ci siamo sentiti utili gli uni per gli altri. 

Durante le nostre visite culturali, alcuni di noi si sono improvvisati “Ciceroni”, spiegando agli altri curiosità e informazioni sul luogo in cui eravamo. È stato bello rimanere incantati dalla bellezza di alcuni paesaggi e rimanere in silenzio a contemplare le meraviglie dell’isola, tutti assieme, come un osservatore unico. Altrettanto bello è stato rivedere e riconoscere i luoghi in cui hanno girato il  film “Il postino” che avevamo già visto insieme prima di partire.

I nostri luoghi preferiti? Il ristorante “La locanda del postino” alla Corricella, la spiaggia del “Pozzo vecchio” rinominata “del postino”, e l’orfanotrofio.

Con gli operatori il rapporto è rimasto lo stesso, una fiducia immensa! Ci hanno guidati e supportati ma ci hanno anche lasciato i nostri spazi, rimanendo presenti ma senza farci sentire “sotto controllo”. Così abbiamo imparato a gestire anche momenti di criticità, come l’acquazzone che ci ha sorpresi mentre eravamo al mare! Eravamo così coesi che è stato addirittura divertente!

Durante gli incontri di formazione abbiamo avuto l’idea di usare una macchina fotografica digitale con stampa immediata per immortalare i momenti più belli e utilizzare le foto per addobbare il cartellone che abbiamo realizzato per ricordarci della nostra esperienza, eccolo…

Ora siamo così uniti che dopo il nostro ritorno da Procida abbiamo deciso di iniziare ad uscire insieme a Napoli,  e così uniti che saremmo capaci di organizzare un viaggio insieme autonomamente.

 

 

 

 

 

 

Articolo a cura dei ragazzi e delle ragazze di Futuro Prossimo Chiaiano, sostenuti da Coordinamento Genitori Democratici di Napoli, partner territoriale del progetto.

Regioni

Ti potrebbe interessare

L’estate di Futuro Prossimo

di

Gioco, svago all’aperto, relazioni e recupero leggero degli apprendimenti sono state le parole chiave dell’estate di Futuro Prossimo, partita nel mese di...

Napoli, il 2 ottobre Piazza del Plebiscito diventa la piazza del popolo dei bambini

di

L’intervento dell’assessora all’istruzione Annamaria Palmieri che ha voluto l’incontro nel 30° anniversario della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. In piazza anche...

Chiaiano, il cineforum come strumento per riflettere su tematiche sociali e di attualità

di

Nasce dai ragazzi e delle ragazze coinvolti in Futuro Prossimo a Chiaiano l’idea di istituire una giornata dedicata ai film che possa...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK