Un tuffo nel mare di Ischia per riemergere da un periodo difficile

di

Il summer camp* di EasLab per i ragazzi di Futuro Prossimo di Chiaiano, raccontato da uno dei 20 partecipanti

E siamo finalmente riemersi, ma veramente riemersi, siamo stati in un semisommergibile! La riemersione dal periodo negativo da cui veniamo l’abbiamo concretizzata a Ischia, noi 20 ragazzi e ragazze dei Consigli Consultivi del progetto Futuro Prossimo Napoli.

Si parte, per giorni ho immaginato le cose belle che avremmo fatto tutti insieme durante il nostro summer camp a Ischia. I nostri incontri invernali sono stati dettati dalla distanza virtuale e ora siamo qui in mare aperto, sul traghetto con meta Ischia, insieme ai miei compagni di viaggio delle diverse scuole di medie e superiori di Chiaiano, ma soprattutto insieme agli operatori di Easlab che guidano i nostri incontri del progetto Futuro Prossimo da tre anni. Ho tra le mani il programma che abbiamo costruito nei giorni precedenti, è intenso e ricco di cose nuove per tutti noi.

Oltre alla scoperta dei luoghi storici e caratteristici dell’isola ci aspettano nuove esperienze in mare, con uscite in barca a vela per essere velisti per un giorno e poi l’escursione con il semisommergibile “Nemo”.

Arrivati in hotel lasciamo i bagagli per prendere il bus con destinazione Casamicciola porto, il semisommergibile “Nemo” ti consente di stare 1,5 mt sotto il livello del mare e accompagnati da una biologa, Lucia Campese, restiamo ammirati dai racconti e dalla bellezza del fondale. Osserviamo i più svariati tipi di flora e fauna marina, in particolare gli splendidi coralli e la posidonia che la popolano.

Ora siamo pronti per un tuffo in questo splendido mare, in 20 riempiamo la spiaggetta di Casamicciola mentre Gaetano, Chiara, Osvaldo e Gennaro dell’associazione Branchie Pulite ci preparano per una nuova avventura: immersione con bombole e boccaglio. Ci guardiamo tutti e tra curiosità e indecisioni ci incoraggiamo l’un l’altro e iniziamo la nostra immersione in una dimensione nuova. Grazie ai sub che ci guidano abbiamo imparato a regolare il ritmo della respirazione e ammirare il paradiso marino.

Osvaldo Davide, presidente di Branchie Pulite, ci racconta che “l’associazione è impegnata attivamente per la tutela del mare, della flora e della fauna marina attraverso iniziative da parte dei volontari di pulizia dei fondali, delle spiagge e delle battigie. Portare la nostra esperienza e trasmettere i nostri valori ai ragazzi del progetto Futuro Prossimo ci ha dato l’opportunità di vivere insieme a loro dei momenti di contatto intimo con la natura ed in particolare con il mare, che è al centro di ogni nostra attività e iniziativa. Il nostro intento è quello di fare conoscere il mare infondendo amore e rispetto per esso, oltre che la consapevolezza e la volontà di evitare quei comportamenti sbagliati che possono inquinarlo, diventare con i propri comportamenti messaggeri di una nuova vita sostenibile.”

Stanchi, ma contenti, in albergo abbiamo la possibilità di raccontarci per condividere le emozioni. Grazie a questa esperienza, stiamo costruendo relazioni nuove, stiamo avendo la possibilità di stare insieme e riflettere su temi come sostenibilità, riciclo, differenziata.

La meta successiva del nostro summer camp è il castello Aragonese. Il bus ci lascia a Ischia ponte e dopo una bibita fresca ci incamminiamo sul lungo ponte che ci separa dal castello. Da questa enorme fortezza ricca di storia, la sua prima costruzione risale al 474 a.C.  con giardini curati e ricchi di fiori, la veduta di Ischia è maestosa. Il nostro viaggio continua con momenti di riflessione sulle varie esperienze e sull’identità del gruppo che con il trascorrere del tempo diventa sempre più unito.

Con la tappa successiva, l’associazione Un ponte nel vento ci fa vivere l’esperienza della barca a vela. Ci siamo incontrati la sera prima per un laboratorio di conoscenza e di definizione degli equipaggi. Secondo Luisa Francesca Proto, presidente dell’associazione: “La barca e la navigazione a vela sono strumenti potentissimi per entrare in relazione con la persona, vederla nelle sue potenzialità e fragilità. Con i giovani la navigazione, e quanto accade a bordo, diventa una metafora della vita chiara e comprensibile, applicabile alle difficoltà che incontrano nel loro percorso di crescita e alle “manovre” utili per attraversarle senza essere travolti. L’esperienza con gli equipaggi H2O, Perla Nera, Alta Marea e A.T.V. del progetto Futuro Prossimo e i loro educatori dell’associazione EasLab è stata breve ma molto intensa, confermando ancora una volta la bellezza e l’emozione per cui con tanta fatica continua l’impegno di portare la pedagogia velica nei contesti educativi, in particolare nelle aree di disagio e povertà”.

L’esperienza mi ha fatto sentire “Potente, felice e libera” come ha detto uno di noi. Cosa raccontare poi delle serate con passeggiate in spiaggia, al borgo di Sant’Angelo o al bar Calise dove abbiamo ballato a suon di musica anni ‘90.

Rientriamo a casa con la consapevolezza che possiamo essere cittadini attivi, protagonisti della nostra vita e del nostro territorio. Ci lasciamo con la voglia di rincontrarci per costruire proposte territoriali dei consigli consultivi delle scuole e del territorio di Chiaiano che ci aiutino a dare vita ad un quartiere spento e povero di opportunità.

E poi c’è la voce delle mamme al ritorno dal viaggio di 20 ragazzi e ragazze del territorio di Chiaiano. Una di loro racconta: “Una gran bella esperienza. Grazie di cuore, mia figlia è tornata entusiasta. Mi ha raccontato che si è formato un bel gruppo, grazie per aver dato questa possibilità ai nostri ragazzi”. Altre aggiungono: “Lo hanno sognato, vissuto e lo ricorderanno per sempre”, “grazie di cuore a tutte voi per questa bellissima esperienza”, “Grazie a tutte veramente, un progetto bellissimo un’esperienza unica”.

Articolo a cura di A., uno dei ragazzi che hanno partecipato al summer camp di EasLab a Ischia tra il 25 e il 28 luglio 2021.

*l’esperienza del summer camp di Ischia è stata possibile grazie alle Doti Educative di Comunità  previste tra le azioni di progetto di futuro prossimo.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Italia vietata ai minori: i nuovi dati di Save the Children

di

Pubblicato il X Atlante dell’infanzia a rischio. La povertà materiale si traduce in povertà educativa e infrastrutturale, con troppe scuole senza agibilità....

CasaStorie : storie di adolescenti durante l’emergenza CoronaVirus. Episodio 1

di

Il Racconto come forma di elaborazione e di riflessione sui propri stati d’animo e, perché no, in un periodo di isolamento forzato,...

Futuro Prossimo Marghera in visita al M9 di Mestre

di

I ragazzi del progetto alla scoperta del ‘900 al Museo multimediale M9 Per tutta l’estate, noi educatori della cooperativa Itaca, partner del...