IL RUOLO DEI GENITORI NEL PERCORSO DI SCELTA

di

Prosegue il lavoro del FLIC Family, il team che rivolge le sue proposte ai genitori dei ragazzi e delle ragazze di seconda media, degli IC di Camposampiero, S. Giorgio in Bosco, Fontaniva-Carmignano e Grantorto-Gazzo-S.Pietro in Gù.

Dopo gli incontri formativi di ottobre con la dott.ssa Laura Sartori, nel mese di novembre i genitori sono stati coinvolti in prima persona in una serata per riflettere sugli spazi di comunicazione che creano con i loro figli/e e su come questi spazi possano essere utili nei processi decisionali.

Durante gli incontri (uno per ogni istituto), i genitori presenti si sono dimostrati molto interessati e disponibili a mettersi in gioco e a confrontarsi con gli altri, anche grazie a una modalità interattiva di gestione dell’incontro. I genitori hanno ripercorso il loro vissuto di scelte scolastiche/professionali per arrivare a ragionare assieme sul significato di ‘scelta consapevole’ e su tutti gli elementi – esterni ed interni – che possono influenzarla. Da qui la riflessione è continuata per capire come il dialogo possa accompagnare e facilitare il processo di orientamento (che non si conclude con la scelta della scuola superiore, anzi!) dei propri figli e quali siano gli ingredienti che facilitano il dialogo e quali invece siano da limitare.

L’equipe del FLIC Family si è poi ritrovata il 20 dicembre per una mattinata di confronto e formazione con la dott.ssa Giulia Cinque, psicologa del lavoro che si occupa di orientamento. Siamo partit* facendo l’identikit dei genitori coinvolti nel progetto, con una grossa differenziazione tra chi partecipa ed è ben agganciato a FLIC e chi, invece, si dimostra e disinteressato e critico sull’utilità e sulla concretezza del progetto. L’attività del Family più riuscita in termini numerici è stata la serata – ripetuta in due date diverse – all’Osservatorio di Nove: una strategia per raggiungere più genitori può quindi essere quella di organizzare altri incontri in cui la proposta sia rivolta sia ai genitori che ai figli.

La dott.ssa Cinque ha poi approfondito il ruolo dei genitori nella scelta. Sappiamo con certezza, dagli studi scientifici, che i genitori possono influenzare lo sviluppo psicosociale e cognitivo, le scelte, le esperienze di successo e la carriera dei propri figli. Tra gli effetti positivi di questa influenza genitoriale c’è una maggior sicurezza dei figli, quindi meno indecisione, lo sviluppo della selfefficacy e lo sviluppo dell’ottimismo e speranzosità (item sempre più indagato nelle ricerche sull’orientamento).

Ci sono però anche gli effetti negativi legati all’influenza dei genitori nella scelta: se l’incoraggiamento si trasforma in pressanti richieste di successo, o se si concentra solo su alcune alternative ritenute accettabili, si costruiscono delle barriere alle aspirazioni dei figli. Sempre più spesso poi ci troviamo davanti ai cosiddetti “helicopter parents“, i genitori iperprotettivi, che non fanno mai sbagliare i proprio figli, sottraendoli alle frustrazioni che sono parte integrante della crescita di ognuno.

Ricaricati e rinforzati da questa mattinata di riflessione condivisa l’equipe del Flic Family Lab è pronta progettare il 2023 con determinazione e.. qualche strumento in più!

Regioni

Ti potrebbe interessare

Ecco a voi il nuovo logo!

di

Signore e signori, ecco a voi… il logo vincitore del contest ‘FLIC-Il futuro è un lavoro in corso‘! Grazie di cuore a tutti...

INFORMARSI PER SCEGLIERE!

di

Si avvicina sempre più il tempo della scelta! Con voi ragazzi e ragazze del progetto FLIC, abbiamo lavorato negli anni su molti...

FLIC alla Città dei Talenti

di

Giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre siamo state a Cuneo, per il meeting organizzato dalla Città dei Talenti, dove 0tto progettualità provenienti...