Evento Outreach: il concetto di salute nell’ambito delle politiche di contrasto alla povertà educativa minorile

di

Nota Stampa

Il progetto DOORS – porte aperte al Desiderio come OppOrtunità di Rigenerazione Sociale finanziato dall’impresa Sociale Con i Bambini ha come capofila nazionale il Cies Onlus e come coordinatore locale l’associazione Affabulazione, in partnership con Municipio Roma X e Magazzino dei Semi.

Garantire inclusione e accesso alle opportunità a tutte e tutti i minori, in particolare a coloro che si trovano in una situazione di fragilità o svantaggio, è fondamentale, soprattutto alla luce del contesto che stiamo vivendo che conferma sempre più l’esigenza di un lavoro sistemico fra i vari servizi pubblici e privati della comunità educante. I bisogni emersi dai percorsi e dal confronto con minori, insegnanti, genitori e operatori ci chiedono la configurazione di interventi articolati, integrati e non parcellizzati, che rispondano principalmente alla necessità di spazi di ascolto, riconoscimento delle soggettività, approcci esperienziali che valorizzino l’espressione del sé, dei propri desideri e capacità in ambienti facilitanti ed accoglienti. Il concetto di salute che stiamo esplorando passa quindi per l’attivazione di tutti i soggetti predisposti alla cura nell’ottica di costruire un welfare di comunità inclusivo in cui il minore e la sua famiglia trovino risposte alle proprie domande di sicurezza, socialità e affettività. La salute che vorremmo costruire ha una dimensione fisica, psicologica e culturale che è sia personale che collettiva, intima e sociale.

L’evento Outreach è un momento di dialogo e comunicazione con la comunità pensato per catalizzare l’attenzione e il lavoro della comunità intorno a questo concetto di salute e che anche nella sua forma esprima la sinergia e la collaborazione tra enti, individui e organizzazioni secondo l’approccio multidimensionale sopra citato.

Per contrastare la povertà educativa minorile – obbiettivo generale del progetto DOORS –, un’azione strategica è la stipula di un Patti educativi di comunità che impegnano pubblicamente la rete educativa dei soggetti pubblici e privati presenti sul territorio. È infatti attraverso un meccanismo di co-progettazione che si possono effettuare analisi approfondite della domanda e trovare soluzioni strategiche condivise e integrate: ciascun attore dovrà apportare competenze e risorse materiali e finanziarie per un piano strutturato e continuativo di intervento.

Nella giornata del 7 luglio presso il Teatro del Lido di Ostia è prevista dalle ore 9.00 alle ore 13.00 una sessione di teatro forum per aprire e stimolare l’esperienza diretta, il confronto e uno scambio di pratiche sul concetto olistico di salute anche in forma di gruppi di lavoro che lavoreranno contestualmente alla scrittura del patto di comunità. Nel pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 20.00 proiezioni, laboratori di arteducazione, focus group e banchetti informativi di servizi pubblici e privati.

 

Infoline: 339.2914305 – 339.4984669 – ncyteresa@yahoo.it
Ufficio stampa Fabio Bellumore – fabio.bellumore@amref.it -3289722937

Ti potrebbe interessare

Ostia. Una sessione di progettazione partecipata per ripensare il rapporto tra scuola e territorio

di

Nota Stampa Prosegue nel Municipio Roma X la sinergia tra i due progetti “DOORS: Porte Aperte al Desiderio come OppOrtunità di Rigenerazione...

DADAUMPA’. Didattica a Distanza…. in Presenza e Assistita! Il futuro è nelle nostre mani

di

Il dibattito mediatico di questi giorni, sta portando all’attenzione dell’opinione pubblica l’allarme generato dalla scarsa efficacia della Didattica a Distanza. La modalità...

Verso l’infinito ed oltre: un piccolo festival per piccolə aspirantə scienziatə

di

Dal 16 al 19 giugno 2021 alla Casa del Quartiere di San Salvario a Torino arriva VERSO L’INFINITO E OLTRE: piccolo festival...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK