EXODUS ASSISI APRE IL “CANTIERE EDUCATIVO”

di

 

Un Cantiere Educativo a disposizione degli adolescenti del territorio per iniziare nuove avventure educative in via Patrono d’Italia n. 66. Scuola di magia e circo sociale, improvvisazione teatrale, musica, scrittura creativa, sostegno scolastico e potenziamento della lingua italiana, disegno creativo e photoshop, giochi da tavolo, scuola di web radio e giornalismo multimediale, centro di ascolto e accompagnamento: sono solo alcune delle attività proposte dal nuovo Spazio gestito da Fondazione Exodus.

«I mesi legati all’emergenza sanitaria ci hanno permesso di cogliere sfumature educative impensabili. Ripartiamo da qui, verso un nuovo spazio. Quello emotivo e affettivo senz’altro, ma anche un nuovo spazio fisico, di accoglienza», dice Barbara Invernizzi, responsabile di Exodus per il Polo di Assisi. «Lo abbiamo chiamato “Cantiere Educativo”, un luogo di libertà dove metterci alla prova e dare ai ragazzi la possibilità di esperire sè stessi».

Il luogo sarà aperto non solo ai giovani ma a tutta la comunità. L’obiettivo è creare un vero spazio di incontro per scoprire insieme le bellezze, i talenti e i sogni che gli adolescenti hanno nel cuore. Per crescere e creare nuove sinergie con gli Enti Pubblici, le Associazioni territoriali, le scuole e le Famiglie, creare uno spazio fisico ed educativo per questa comunità educante.

«I laboratori», continua Invernizzi, «saranno aperti tutti i pomeriggi e saranno condotti da Educatori della Fondazione Exodus e del CesVol Umbria, partner di progetto sul territorio. L’apertura del nuovo Spazio è il prolungamento naturale, il potenziamento, delle attività iniziate due anni fa nei territorio di Assisi e Bastia Umbra dalla Fondazione Exodus di don Mazzi attraverso il progetto “Donmilani2: Ragazzi Fuoriserie”, selezionato attraverso il Bando Adolescenza dall’Impresa Sociale “Con i Bambini”, nell’ambito del Fondo per il Contrasto della povertà educativa minorile, e del progetto “Opportunity”, sostenuto dal “Fondo di beneficenza ed Opere di carattere Sociale e Culturale di Intesa San Paolo”.

Lo spazio è a nostra disposizione solo dai primi di settembre e in due settimane siamo riusciti ad aprirlo, grazie alla collaborazione di tutti, volontari, educatori, una squadra che in questi anni di lavoro hanno condiviso esperienze e in questi giorni anche pennelli, scope e sorrisi” – continua la responsabile di Exodus – Tanto lavoro, tanta stanchezza, ma anche tanta energia e voglia di cominciare… di continuare”.

L’organizzazione dei laboratori e dei giorni/orari del nuovo CANTIERE EDUCATIVO di Santa Maria degli Angeli sarà definita in un calendario di attività a seguire, in modo da garantire un numero di accesso coerente alle norme anti Covid.

Info “Cantiere Educativo”
Via Patrono d’Italia n. 66
Santa Maria degli Angeli – Assisi – PG

 

Redazione 

Ti potrebbe interessare

EXODUS COSENZA ATTIVA “SPORTELLI DI ASCOLTO” PER GLI ADOLESCENTI

di

Uno spazio gratuito di ascolto, confronto e condivisione per fare fronte a situazioni di insicurezza, ansia, stress, timore di contagio, difficoltà di...

“GLI ORATORI A CIELO APERTO”

di

Sport, teatro, musica. Il Polo Exodus di Cosenza risponde all’emergenza coronavirus e, forte delle comunità educante costruita sul territorio nel corso degli...

CASSINO: AL VIA IL 2° ANNO DEL PROGETTO DONMILANI2: RAGAZZI FUORISERIE

di

«A Cassino vivono tanti giovani. Eppure rimane una cittadina senza veri spazi dedicati a loro. Non c’è il cinema, da poco è...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK