Buchi Neri a Napoli

di

Hai coraggio di avvicinarti a un buco nero fino a farti inghiottire? Sei curioso di sapere che fine farà il nostro universo? Oppure di avventurarti nel suo lato più oscuro e misterioso? Dal 22 al 27 novembre la Città della Scienza a Napoli ha ospitato il festival Futuro Remoto in cui l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) ha accolto i visitatori con tre exhibit interattivi ispirati ad alcuni dei temi più attuali e appassionanti della ricerca della fisica fondamentale: la materia oscura, l’evoluzione dell’universo e i buchi neri.
Grazie a un’esperienza immersiva e interattiva progettata e realizzata da dotdotdot.it, l’exhibit Buchi Neri fa vivere al visitatore quello che succederebbe se potessimo avvicinarci a un buco nero, fino a superarne l’orizzonte degli eventi e, subendo la sua straordinaria attrazione gravitazionale, essere risucchiati al suo interno.
L’installazione, curata dall’INFN e da EGO & the Virgo Collaboration, è stata realizzata nel contesto dell’azione Mondi Digitali del progetto Di Bellezza Si Vive e con il contributo di Fondazione Horcynus Orca di Messina, altro partner del progetto.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Nati per la Bellezza: a Messina incontri con le famiglie alla scoperta del valore educativo della cultura

di

“L’immagine che descrive meglio l’atmosfera che si è creata è quella di una fioritura”. Lucrezia “Scilli” Piraino, Lavoroperazione e  Fondazione Horcynus Orca...

La bellezza e la cultura contro l’impoverimento educativo. Parola a Ugo Morelli

di

  La bellezza contro la povertà educativa Non sappiamo se la bellezza salverà il mondo, ma certamente la volgarità lo distruggerà, ha...

Di Bellezza Si Vive al Salone della CSR e dell’innovazione sociale a Milano

di

Tre gli appuntamenti con i partner di Di Bellezza Si Vive al Salone della CSR e dell’innovazione sociale tenutosi a Milano alla...