In viaggio verso luoghi mai sognati

di

Concluso il campo scuola residenziale realizzato nell’ambito dell’azione The leader in me  del progetto Crescere in Calabria

Sì è concluso nel fantastico scenario di Scilla il campo scuola residenziale realizzato nell’ambito dell’azione The leader in me  del progetto Crescere in Calabria sostenuto da Con i Bambini e di cui Civitas Solis è ente capofila.  Una intensa attività formativa in outdoor training promossa in partenariato con l’Ufficio di Servizi Sociali per i minorenni (U.S.S.M) del Dipartimento della Giustizia Minorile di Reggio Calabria, l’Istituto di Istruzione Guglielmo Marconi di Siderno, la Lega Navale sezione Reggio Calabria Sud e la Federazione Mediterraneo e Ambiente, ed avente l’obiettivo di supportare la crescita di giovani caratterizzati da fragilità, aiutandoli nel prendere coscienza del proprio valore e nel migliorare le loro competenze al fine di una futura occupabilità.

Grazie alla collaborazione tra l’U.S.S.M diretto dalla dottoressa Giuseppina Garreffa e la sezione della Lega Navale diretta dal presidente Francesco Attisani è stato possibile realizzare, nel corso di due intense giornate, delle coinvolgenti esperienze di formazione in team, utilizzando il veliero “Vento del Sud” della Lega navale. I giovani partecipanti hanno cosi avuto modo di svolgere delle attività sfidanti di outdoor education anche su temi ambientali nella mitologica area dello stretto, imbarcandosi nel porto di Scilla sull’imbarcazione delle Lega Navale alla presenza di diverse autorità.

A dare avvio alle attività e ad incoraggiare i giovani erano presenti il Comandante della capitaneria di Porto di Villa San Giovanni, Gaspare Lembo, il Presidente del Consiglio Comunale di Scilla, Domenico Scarano, l’assessore della città di Reggio Calabria, Irene Calabrò, i quali, unitamente  a Francesco Mollace, direttore di Civitas Solis e coordinatore di «Crescere in Calabria», alla direttrice Garreffa, e a Giuseppe Belcastro presidente dell’associazione Mediterraneo e Ambiente, hanno messo in risalto l’importanza di utilizzare nuove strategie educative per sviluppare il potenziale dei giovani calabresi più in difficoltà.

Durante il campo scuola denominato In viaggio verso luoghi mai sognati, i  giovani sono stati ospitati presso una moderna struttura del comune di Scilla gestita dalla cooperativa Work e, oltre all’esperienze in mare, hanno preso parte a dinamiche di gruppo facilitate da Pasqualina Caruso e Chiara Mulè formatrici di Civitas Solis.

«Dopo quanto avvenuto con la pandemia è necessario riattivare progetti di risocializzazione basati su approcci coinvolgenti» ha affermato Giuseppina Garreffa «in tal senso la collaborazione tra il Dipartimento della Giustizia minorile e realtà con una lunga esperienza nel settore della formazione con i giovani come Civitas Solis, permettono di sperimentare nuove strade per favorire l’inclusione dei minori maggiormente fragili, e ciò grazie al sostegno di enti come Con i Bambini soggetto attuare del fondo per il contrasto alla povertà educativa.

«E’ stata una esperienza davvero coinvolgente» ha dichiarato uno dei giovani partecipanti nel corso della valutazione finale, «al di sopra delle nostre aspettative» ha aggiunto una delle ragazze partecipanti al campo scuola, «porto con me nuove esperienze e nuove amicizie e ringrazio dell’opportunità» ha concluso un altro dei giovani  coinvolti.

Il progetto Crescere in Calabria, promosso da un ampio partenariato di enti del terzo settore e di scuole pubbliche operanti su tutto il territorio regionale, e che si concluderà il prossimo anno, ha già coinvolto oltre 700 giovani calabresi in innovative attività formative di contrasto alla dispersione scolastica e all’esclusione sociale.

Articolo a cura di Civitas Solis, ente capofila di Crescere in Calabria

Regioni

Ti potrebbe interessare

Un viaggio alla scoperta del patrimonio ambientale e culturale della Calabria

di

Quaranta giovanissimi allievi di tre scuole della Locride – l’I.I.S Guglielmo Marconi di Siderno, il Liceo delle scienze umane G. Mazzini di...

The Leader in Me: l’azione messa in campo a Cosenza per i minori fragili

di

Cambiare strada, rafforzare l’autostima e migliorare il rendimento scolastico. È il percorso intrapreso da 12 adolescenti dell’Alto Jonio Cosentino, provenienti da situazioni...

Break in Time. Cinema in gruppo

di

Proseguono a Cosenza e nel cosentino, le attività del Progetto regionale Crescere in Calabria sostenuto dall’Impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto...