La povertà educativa in cifre

di

CALABRIA è terza nella classifica che misura l’indice di povertà educativa e resilienza in Italia, stilato da Save the Children . Con il valore di 119 la nostra Regione ha ottenuto il risultato peggiore solo dopo Campania e Sicilia.
Lo svantaggio si eredita ovvero la povertà educativa è fortemente associata alla situazione socio-economica della famiglia. Secondo l’OCSE (2016) in Italia soltanto l’8%
dei giovani trai i 25 e i 34 anni con genitori che non hanno completato la scuola secondaria superiore ottiene un diploma universitario (la media è del 22%). La percentuale sale al
32% tra i giovani con genitori con un livello d’istruzione secondario, e raggiunge il 65% tra coloro i quali hanno genitori con diploma universitario. A questo si aggiunge il dato
degli alunni di 15 anni che non raggiungono le competenze minime in matematica e lettura che cambiano in base al luogo di nascita dei genitori. Impresa sociale “Con i Bambini” ha inoltre evidenziato nel report febbraio 2018 carenze notevoli nella presenza di asili nido e servizi per la prima infanzia, nella diffusione delle biblioteche, nella disponibilità di palestre nelle scuole e
nella raggiungibilità delle scuole.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK