I servizi del Consultorio H12 parte attiva di “Come un faro”

di

Il Consultorio H12 nasce a novembre del 2012 in seguito alla chiusura del Punto nascita di Melito Porto Salvo. Si tratta del primo consultorio h12 della Provincia e il secondo della Calabria,
accreditato dalla regione Calabria ed è convenzionato con l’ASP 5 Reggio Calabria.
Risulta essere attualmente un concreto e “vicino” punto di riferimento per i singoli e le famiglie del territorio dell’area grecanica e non solo nei termini di aiuto, sostegno e consulenza ostetrica. L’accesso è diretto, anonimo, gratuito. Sia per i cittadini italiani, sia per gli stranieri residenti o che soggiornano, anche temporaneamente, sul territorio italiano.
Il Consultorio offre: servizio psicologico; servizio sociale e servizio sanitario di prevenzione; figure professionali con competenze psicologiche e sociali (psicologo,neuropsichiatra infantile,
due assistenti sociali, pedagogista) e con competenza sanitaria (tre ostetriche, ginecologo, due pediatri, una puericultrice un’infermiera).
Basato sull’offerta attiva cerca di raggiungere le persone, specie quelle più difficili, perché nelle attività di prevenzione non si può dare per scontato che le persone a rischio si rivolgono ai servizi.
L’ostetrica è la figura professionale che ha un ruolo centrale nell’attività consultoriale. È una delle professioni di “aiuto” più antiche nel Sistema Sanitario Italiano, viene identificata come
professione intellettuale, che implica decisioni fondate sulla autonomia tecnoscientifica e comporta l’assunzione di responsabilità diretta e personale per le prestazioni effettuate
Oltre ai compiti istituzionali di prevenzione al consultorio h12 è stato attribuito il percorso nascita.
Per Percorso Nascita si intende un modello organizzativo e assistenziale che accompagna la donna/coppia e neonato durante la gravidanza, il travaglio, il parto ed il dopo parto, nel contesto del suo ambiente di vita.
Il percorso nascita vero e proprio comincia con la presa in carico della donna gravida da parte dell’ostetrica, il ritiro del quaderno della gravidanza, che è lo strumento necessario per usufruire gratuitamente delle indagini di laboratorio e strumentali previsti.
Da dicembre 2013 ha avuto inizio l’accompagnamento alla nascita. Rappresenta un servizio di prevenzione primaria. Aiuta la donna a ridurre lo stress paure e ansia, fattori emozionali che
gravano sull’andamento del travaglio.
Grazie a questo servizio le donne:
– Scelgono più facilmente il luogo del parto;
– Si recano in ospedale in travaglio attivo;
– Sono a minore rischio di avere un taglio cesareo;
– Sono a minor rischio di ripetere un cesareo aumentando la possibilità di un parto spontaneo;
– Richiedono meno frequentemente l’uso di analgesici preferendo utilizzare prima altre strategie di contenimento del dolore (movimento; massaggio,respirazione);
– Allattano in sala parto e in modo esclusivo e per più tempo;
– Hanno più informazioni sulla contraccezione e nel dopo e 40% di probabilità in più di usare un anticoncezionale efficace;
– Sono a minor rischio di vivere disagi emotivi dopo la nascita;
– Smettono più facilmente di fumare e riprendono in minor misura o non riprendono;
– Dopo il parto le mamme rientrano in consultorio per essere seguite i puerperio, momento molto importante in quanto la mamma attraversa un momento di
fragilità.
Le visite domiciliari vengono effettuate se la puerpera lo richiede,hanno lo scopo di risolvere con serenità dubbi relativi all’igiene del neonato, all’allattamento e al postpartum.
Viene previsto anche il Baby party si tratta di un incontro in cui sono invitate le neomamme insieme ad i loro partner e i loro bambini, durante il quale avviene la conoscenza dei rispettivi bambini, di condivisione dell’esperienza “parto” e “dopo parto”.
Lo SPAZIO MAMMA serve a sostenere e ridurre la solitudine, favorire il confronto, dare consigli allattamento e svezzamento, rispondere in maniera più efficace ai bisogni dei bambini,
migliorare il benessere mamma/figlio/coppia/famiglia, individuare situazioni difficili e attivare un sostegno.
Il Consultorio H12 entra a far parte attiva del progetto: “Come un Faro: abitiamo la comunità educante”, mettendo a disposizione corsi informativi e consulenze ostetriche specifiche rivolte
ai genitori. Promuovere la salute in età scolare significa trasmettere ai genitori gli strumenti necessari per attivarsi a favore della salute dei ragazzi in maniera consapevole e autonoma.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK