Nodo Benevento – L’aula digitale diffusa di San Giorgio del Sannio

di

PFP – Progetti Formativi Personalizzati con Budget educativi – è un progetto di coesione sociale volto alla cura dei sogni e delle ambizioni degli adolescenti attraverso il dialogo continuo tra scuole, Terzo Settore e i Nodi territoriali, affinché ci sia una sola “comunità educante”.
Con lo sviluppo del progetto, selezionato da «Con i Bambini» nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, nel nodo di Benevento gli studenti hanno la possibilità di continuare in modo sereno il percorso formativo all’interno aule diffuse. I ragazzi, a seconda dei quartieri o paesi di residenza, prendono parte e frequentano in modo attivo le aule, seguiti dagli educatori in compresenza.

Grazie alla collaborazione tra i Co-gestori A.D.P Libertà 1993 ed il Circolo Culturale Arci “Gli amici del Bibliofilo”, il 1 marzo 2021 si forma l’aula digitale anche nel comune di San Giorgio del Sannio, dando così la possibilità a quattro studenti di prendere parte al progetto.

A.D.P Libertà 1993– Associazione sportiva di pallacanestro
“La nostra società è lieta di partecipare a tale progetto. Riteniamo che i giovani siano una risorsa fondamentale per il presente e per il futuro del nostro Paese e crediamo che questo progetto sia fondamentale per inserire i giovani in un contesto societario capace di responsabilizzarli e far sì che loro stessi, a fine percorso, si ritrovino con un bagaglio culturale più ampio e ricco di esperienze.”

Ghizlane Soussi Kaid – Circolo Culturale Arci “Gli amici del Bibliofilo”
“Il Bibliofilo è un’associazione culturale che nasce nel 2015.
Lo scopo di questa associazione è di promuovere e realizzare progetti ed iniziative educative, culturali ed artistiche, creare spazi di aggregazione ed incontro oltre che attività di promozione sociale. Tra le tante attività di cui si occupa, il Bibliofilo promuove la diffusione di libri e della lettura, realizza incontri e convegni, organizza laboratori di lettura e di scrittura rivolti sia agli adulti che ai ragazzi. Anche per le molte similitudini con le finalità dell’associazione, il progetto PFP è stato accolto immediatamente, proprio per aiutare i ragazzi in difficoltà scolastica o con problemi relativi alla connessione e per permettere agli studenti di avere un luogo accogliente in cui studiare, interfacciarsi con altri studenti e creare un ambiente di co-working.”

Ti potrebbe interessare

PFP – BENEVENTO: Denuncia Attiva

di

Questo video nasce alla fine del primo #Laboratorio di #ProgettazionePartecipata con Marianella Sclavi Sono le immagini della “Sala della Musica” della Spina verde, più volte vandalizzata,...

PFP – BENEVENTO: Progettazione Partecipata con Marianella SCLAVI

di

Al via i Laboratori di #ProgettazionePartecipata – #RioneLibertà Con Marianella Sclavi sei Laboratori. Coniugare lo sviluppo di un territorio con lo sviluppo dei sogni e delle ambizioni...