Uici, un murale a rilievo per il futuro dei bimbi

di

Realizzato dalla Stamperia Braille è stato presentato in via Carmelo Abate a Catania dal presidente del Consiglio regionale dell’Unione Minincleri nell’ambito dell’evento diffuso svoltosi in contemporanea in centoventi luoghi d’Italia in occasione della nona Giornata europea delle fondazioni

“Nell’ambito dell’evento diffuso intitolato Non sono un murales – Segni di comunità , svoltosi in contemporanea in centoventi luoghi d’Italia coinvolti nella realizzazione di un’opera d’arte corale, abbiamo realizzato un bassorilevo a contrasto cromatico, fruibile per non vedenti e ipovedenti, che abbiamo inaugurato nella sede dell’Uici regionale, a Catania, nel corso di una piccola cerimonia“.

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale dell’Unione ciechi e ipovedenti, Gaetano Renzo Minincleri, al termine della manifestazione, organizzata in occasione della Giornata europea delle Fondazioni.

Il murale è stato realizzato, come ha sottolineato Antonio Tringale, dalla Stamperia regionale Braille Onlus, che ha reinterpretato, come altri soggetti in tutt’Italia, uno stencil dello street artist LDB fornito da Con i Bambini. E lo ha fatto “attraverso un sistema tridimensionale che unisce il colore al rilievo”.

“Il clou del messaggio – ha aggiunto Tringale – sono le textures, le trame: attraverso colori e tridimensionalità si vuol rendere esplicito il rapporto comunicativo tra adulto e bambino in una modalità che sfrutta sia il contrasto cromatico, per gli ipovedenti, sia il rilievo, per i ciechi assoluti”.

L’immagine raffigura, ha spiegato Minincleri, “un bambino con uno zaino che guarda di fronte a sé, ossia verso l’avvenire, e un anziano che gli allaccia le scarpe: simbolicamente l’unione tra il vecchio e il nuovo”.

“Abbiamo aderito all’iniziativa – ha sottolineato il presidente siciliano dell’Uici -, su sollecitazione della Fondazione per il Sud e di Con I Bambini – impresa sociale, che hanno finanziato un importante progetto nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il progetto si chiama Bloom again, ossia rifiorire, ed è rivolto a bambini e ragazzi non vedenti e ipovedenti anche in Sicilia. Cento di essi stanno ricevendo un pc portatile e soprattutto un’adeguata formazione”.

Il murale è accompagnato da un QR code che rimanda al sito dell’iniziativa e dal logo di Con i Bambini.

 

I link di Youtube per il web:

Filmato inaugurazione murales  https://youtu.be/bocP6GT594c

Dichiarazione Minincleri https://youtu.be/GFQ6ot-NgBM

Dichiarazione Tringale https://youtu.be/Ku3xIj4ELP8

I link per le tv:

Per scaricare le dichiarazioni e i filmati  in alta definizione https://we.tl/t-PFClbLHjLw

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il progetto “BLOOM AGAIN. Tutti i sensi hanno colore” ha avuto inizio!

di

L’emergenza sanitaria in corso ha rallentato i primi passi ma non ha assolutamente fermato la volontà di “fare”. Dal 18 Maggio una...

Bloom Again: gli obiettivi del progetto

di

Soggetto referente Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS   Territori interessati Lombardia, Lazio, Campania, Toscana, Sicilia   Partenariato I.Ri.Fo.R. Onlus;...