Ortosociale e pulizia della spiaggia: a Lipari l’educazione ambientale si fa sul campo

di

L’ortosociale e la pulizia delle spiagge. C’è il tema dell’educazione ambientale al centro dell’attività dei sette ragazzi che partecipano al modulo autunnale del progetto A Scuola per Mare. Negli ultimi giorni il gruppo –  in navigazione da oltre due mesi e che tra una decina terminerà il viaggio a Catania – è stato protagonista di due giornate a Lipari organizzate in collaborazione con l’associazione Magazzino di Mutuo Soccorso – Eolie.

 

Nella prima giornata è stata promossa un’attività nell’ortosociale, in località Tufo, gestito dall’associazione. I ragazzi si sono avvicinati ai principi della permacoltura e hanno ricevuto i primi rudimenti sulle tecniche di coltivazione e sull’utilizzo degli attrezzi. C’è stata anche la possibilità di una esercitazione sul campo con la messa a dimora delle piantine di fave e con la piantumazione di quattro alberi: due piante di avocado, un pero e un melograno. “Il gruppo ha dimostrato grande interesse – dice Paolo Arena, presidente di Magazzino di Mutuo Soccorso – ho cercato di trasmettere loro le basi dell’agricoltura sostenibile che ispirano la nostra attività, la cura dell’ortosociale ha per noi grande rilevanza e in prospettiva stiamo valutando la creazione di una cooperativa sociale affinché l’attività possa generare anche lavoro”.

 

I ragazzi di A Scuola per Mare, nella giornata successiva, hanno partecipato – sempre a Lipari e sempre con Magazzino di Mutuo Soccorso – alla pulizia della spiaggia di Marina Lunga. L’attività ha permesso di riempire dieci grandi sacchi, in prevalenza con rifiuti di plastica. Raccolti anche degli ingombranti – un ombrellone e una sdraio – portati a riva dalla mareggiata degli ultimi giorni. Per l’associazione la pulizia delle spiagge è una consuetudine che si rinnova ogni mese. I ragazzi, una volta di più, hanno avuto la possibilità di mettersi in gioco dando applicazione concreta alla campagna Back To Life, promossa per contrastare l’abbandono dei rifiuti di plastica in mare, da I Tetragonauti Onlus – associazione capofila di A Scuola per Mare – in collaborazione con Costa Edutainment e Acquario di Genova.

Ti potrebbe interessare

A Scuola per Mare riparte da Porto Torres. Ambiente, legalità, condivisione

di

Sette adolescenti di età compresa tra i 14 e i 18 anni, 85 giorni di navigazione ed una grande barca a vela...

Lezioni e viaggio: A Scuola per Mare naviga anche per terra. A Monza il concerto dei Ladri di Carrozzelle

di

Un serata speciale nel segno dell’amicizia, della fiducia, della condivisione. Il progetto A Scuola per Mare organizza un concerto con i Ladri di...

“Quando c’è stato mare mosso ho avuto paura ma ho imparato ad affrontarla e ne sono orgogliosa”

di

“La barca non la puoi gestire da solo c’è bisogno di un gruppo che ha voglia di collaborare, tutti insieme si porta...